TERAPIA GERSON

Chi si avvicina per la prima volta alla terapia di Gerson,solleva l’obiezione che una terapia sviluppata circa sessanta anni fa e immutata da allora, potrebbe essere ormai superata, dopotutto la medicina ha fatto grandi progressi dalla morte del dott.Gerson, avvenuta nel 1957,ma questa obiezione è errata su tutta la linea.

La fisiologia umana e la natura delle malattie croniche non è cambiata,quindi l’approccio della terapia Gerson non è diventato obsoleto,Al contrario la ricerca scientifica mondiale è arrivata a risultati che confermano e giustificano la metodica del Dott. Gerson.

 Nel corso degli anni la terapia Gerson non è certo rimasta immobile,anzi si è arricchita di diverse novità selezionate accuratamente seguendo lo stesso spirito che animava Gerson, che non era mai soddisfatto dei risultati raggiunti per quanto fossero straordinari o spettacolari potevano essere.

Infatti pensava che qualsiasi cosa poteva essere sempre migliorata.

 Dalla sua morte guarire è diventato sempre più difficile l’aria,l’acqua ,il terreno, sono sempre più inquinati,il cibo ha perso la maggior parte delle sue qualità nutrizionali,e in’oltre è sottoposto a pesanti manipolazioni industriali e adulterazione chimiche. Anche l’uso di farmaci sia quelli prescritti da medico che quelli senza prescrizione,è aumentato a dismisura.

 Alcuni atteggiamenti autodistruttivi ( fumo,alcool) sono diventate parte dello stile di vita quotidiana.Il risultato è che le persone sono seriamente intossicate.

 Il protoccollo della terapia di Gerson è stato arricchito del Coenzima Q10,che migliora il sistema immunitario e permette all’organismo di resistere a certe infezioni e tipi di cancro.

Un’altra sostanza per aiutare i pazienti al giorno d’oggi,più gravemente malati,la terapia origilnale è stata rinforzata con maggiori quantità di pancreatina a concentrazioni più elevate.

 Anche le compresse di Wobe-Mugos, contenente sostanze antitumorali,e stimolanti del sistema immunitario.Una delle funzioni di questo medicamento è distruggere lo strato esterno delle cellule tumorali,cosi che possono essere riconosciute e distrutte da apposite sostanze utilizzate in terapia.

La terapia di Gerson prevede anche l’utilizzo di ipertermia che stimola la risposta immunitaria e accelera il processo di cura,come anche il Laetrile cioè la vitamina B17 derivata dal nocciolo di albicocca contenente gruppo cianidrico in grado di attaccare le cellule cancerose,senza provocare danno a quelle sane.

E’ stato scoperto anche che le iniezioni via endovenosa di l’aetrile è in gradi di aumentare la temperatura dei tessuti tumorali di un grado: e questa è un’ottima cosa,visto che i tessuti tumorali non possono sopravvivere a temperature più alte del normale, tollerate invece tranquillamente dai tessuti normali.

Anche se il laetrile può essere utile per ridurre le masse tumorali e il dolore- ( particolarmente quello delle ossa ),questo non riporta alla normalità i tessuti del corpo,poiche è un aiuto complementare della cura che prevede anche altri passaggi,come l’immersione in acqua calda del paziente per simulare febbre,quindi solo nell’insime il trattamento ( che può durare mesi) favorisce la distruzione del tumore.

Queste elencate sopra sono solo alcune delle aggiunte alla terapi di Gerson,al fine di migliorarne l’efficacia.

Guarire con il metodo Gerson. Come sconfiggere il cancro e le altre malattie croniche. Con DVD: “Se solo avessimo saputo…” (Biblioteca del benessere)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: