L’EFFETTO MAHARISHI

Maharishi Mahesh era uno Yogi Guru indiano,nato in India nel Jabalpur il 12 gennaio 1918 morto a Roerdalen (Olanda), 5 febbraio 2008. Ha fondato la tecnica di meditazione conosciuta come Meditazione Trascendentale.

Dopo aver viaggiato per il mondo diffondendo il suo insegnamento, soprattutto negli Stati Uniti e in Europa, nel 1990 Maharishi si stabilì nel piccolo paese di Vlodrop, nei Paesi Bassi. Esiste un canale satellitare, chiamato Maharishi Open University, ispirato agli insegnamenti di Maharishi Mahesh Yogi.

La tecnicna di Meditazione Trascendentale è in grado di aumentare l’ordine delle onde cerebrali, riducendo stress e ansia,e non solo!

Maharishi, affermava che i suoi insegnamenti derivavano dal suo maestro, Swami Brahmananda Saraswati, E Iniziò a diffondere questa tecnica di Meditazione (Trascendentale) dal 1955, il suo insegnamento ha varcato i confini dell’India arrivando anche in occidente.

Raggiunse un’enorme popolarità, anche per il fatto che tra i suoi discepoli c’erano numerose personaggi all’epoca, come per esempio: i Beatles, attori come Clint Eastwood, Shirley MacLaine, Mia Farrow, il regista David Lynch,ma questo ha importanza marginale.

il medico Deepak Chopra, diventato uno dei suoi discepoli, è stato il principale divulgatore negli anni ottanta e novanta, di questo tipo di meditazione e poi il fisico John Hagelin, che è l’attuale leader.

la cosa più incredibile  che viene nascosto alla massa, è l’effetto che questo tipo di meditazione produce se praticata a gruppi di individui chiamato “Effetto Maharishi” dimostrato e ben documentato.

Si va da studi svolti presso le migliori università,ai test sul campo effettuati in paesi devastati dalla guerra,dai quali risulta chiaro che ciò che sentiamo dentro di noi,influenza non solo noi,ma anche il mondo esterno. Questo tipo di rapporto tra le esperienza umana interiore ed esteriore sembra essere il motivo per cui alcuni tipi di meditazione ci danno forza,di cambiare,o possono influenzare il mondo esterno,anche se il meccanismo preciso che spiega il perchè questo tipo di meditazione funziona,non è ancora stato compreso nella sua totalità,ma funziona d’avvero e se ne hanno le prove,e queste vengono nascoste alla massa.

È stato chiaramente dimostrato che durante questi esperimenti di meditazione finalizzati alla pace,si è verificato un declino significativo a livello statistico,degli incidenti stradali,di visite al pronto soccorso degli ospedali, e i crimini violenti fra persone si sono abbassati in proporzione all’effetto voluto.

È stato dimostrato che se almeno l’1% ( questo è l’effetto soglia minimo da superare),della popolazione praticasse questo tipo di meditazione si avrebbero dei miglioramenti degli indici sociologici,detto proprio effetto maharischi.

Quando gli esperimenti furono interrotti,la violenza si ripresentò,rispetto al periodo precedente agli esperimenti. Vennero effettuati tra gli anni 70/80 e 90, uno di questi nella città washington DC.

Quando questo esperimento venne fatto anche nella città di  Washington DC nel 1993,il sindaco in una intervista in televsione disse che era impossibile diminuire l’incidenza di crimini nella città perchè molto violenta,e che per fare questo sarebbe dovuto nevicare in agosto. Si fece questo esperimento, ( uno dei 50 esperimenti fatti prima di questo), misero 4000 persone a meditare in un unico luogo concentrandosi per fare abbassare i crimini del 25%.  In barba al sindaco  di Washington e alle sue dichiarazioni l’esperimento riuscì, e i crimini diminuirono proprio del 25%.

Tutto questo quasi 20 anni fa, per farvi capire come passa il tempo e a noi non dicono nulla!

L’assunto di questo esperimento ci fa comprendere che i nostri pensieri influiscono non solo su noi, e sul nostro comportamento,ma anche su quello degli altri,e che l’ambiente esterno è una estensione del nostro modo di pensare di essere, della nostra mente in sostanza.

Allora la domanda è: Perchè queste tecniche non vengono insegnate fin da piccoli cominciando dai bambini dell’asilo e nelle scuole, affinchè questi processi mentali diventino automatici e radicati nel nostro subconscio, visto e dimostrato che la nostra vita per il 90% è guidata dal subconscio?

Un esempio: Per molti di noi guidare l’automobile ormai è diventata una abitudine consolidata entrata nel nostro subconscio.,questo vuole dire che quando guidiamo la macchina non dobbiamo ripensare a come fare, cioè a come pigiare la frizione,il freno,l’acceleratore,ecc.. perchè ormai è il nostro subconscio che se ne occupa,mentre noi  pensiamo ad altro..

Questo è applicato nella vita di tutti i giorni sotto ogni aspetto, le convinzione che abbiamo assimilato  ci condizionano costantemente. Possiamo migliorare la nostra vita,renderla più bella,più ricca,anche a livello economico.

Un buon rapporto con il nostro subconscio, può trasformando la nostra realtà in modo positivo se applicato a un certo tipo di conoscenza,meditazione e consapevolezza, ma il sistema attuale sa benissimo che certe cose non devono essere diffuse, permettendogli di governare indisturbati, e preferisce che noi stiamo male,riempiendoci la testa di cavolate, dipendendo da cose inutili,come i telegiornali,la radio,i giornali, ecc..e che un certo tipo di conoscenza crea pericolo al potere, poiché si vuole che le cose restino esattamente come sono.

Grazie a questi esperimenti ora sappiamo che è possibile creare una realtà diversa, che rappresenta molto di più,di ciò che facciamo e ciò che siamo.

Possiamo inviare in gruppo una intensione di massa provando gratitudine per il benessere nel mondo e cambiare la realtà che ci circonda, migliorando la nostra vita, possiamo apprezzare il benessere dei nostri cari, e di noi stessi e rinnovarci.

Annunci

4 Risposte to “L’EFFETTO MAHARISHI”

  1. LIBERIAMOCI DAL CONDIZIONAMENTO « IL Blog della Consapevolezza Says:

    […] consapevolezza e coscienza ha molta importanza all’interno delle masse, per questo si vuole impedire di creare uno spirito solidale o comunitario, generando  conflitto, e dal conflitto poi si passa all’odio, creare delle masse […]

    • consapevolezza Says:

      Esattamente, ci sono vari livelli di consapevolezza,siamo all’inizio di un risveglio delle coscienze, a mio modo di vedere non è ancora sufficente per creare quell’effetto di massa critica, o effetto della centesiam scimmia…ma ci dobbiamo provare

  2. NON SEI UNO SCHIAVO « IL Blog della Consapevolezza Says:

    […] Un uomo che comincia a sentire di essere il creatore della sua realtà è pericoloso,la sua serenità non dipende più da quello che fa il governo oppure dalla crisi economica, non cerca dei capri espiatori dentro questa illusione si è liberato dalla trappola. Allora diventa una scheggia impazzita, fuori controllo, una spina nel fianco. Un uomo che comincia a “sentire” di essere il creatore della sua realtà è pericoloso . […]

  3. TRAPPOLE MENTALI | IL Blog della Consapevolezza Says:

    […] riconosce come necessario alla vostra ricerca personale, e procedere nel vostro cammino interiore (anche con la meditazione), scoprirete vari aspetti di voi stessi che non conoscevate,diventando più presenti nelle scelte […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: