la scuola come arte

Ilscuola steiner cammino dell’uomo nuovo è un cammino verso la riconquista della sua integrità, che vuole mettere ordine nella propria casa interiore, capace di riconoscere in se stesso un valore, una serie di valori, che lo mettano in relazione con l’intero senso della creazione.

Valori che devono essere riconquistati e fatti riemergere, perchè un uomo padrone della propria vita, è anche padrone della propria morte.

L’istruzione nelle scuole (quelle Italiane sono diventate un chiaro esempio) è basata esclusivamente sullo sviluppo di certe funzioni intellettuali, sull’apprendimento di concetti, formazioni teoriche e non su una vera conoscenza diretta ed emotiva.

Anzi negli ultimi stanno facendo esattamente l’opposto, l’emotività viene sedata, per mezzo di timori, dogmi, credenze (farmaci) e quindi l’individuo cresce, nella nostra società come meglio può, tralasciando, trascurando lo sviluppo della maggior parte delle potenzialità talenti che egli possiede. educa Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Libero Pensatore

Se sei un libero pensatore, un ricercatore indipendente, o una di quelle persone che non si accontenta delle informazioni ufficiali date dai media, da giornali, ma cerchi informazioni serie da reperire, su come muoverti su argomenti come: salute, sviluppo sostenibile o energia pulita,crescita personale ecc..buon per te!

L’essere individui pensanti è la risposta alla demento-crazia dei parlamentari bovini, il cui livello è inferiore a quello delle poltrone che i loro flaccidi culi occupano.

Le decisioni per alzata di mano del nostro parlamento non sono senza dubbio, più illuminate di quelle che potrebbe prendere Socrate, o altri personaggi storici, anzi direi che non ci si avvicinano lontanamente.

 In parlamento sono in tanti a decidere ma cento asini non fanno un leone…

Il principio stesso che nella quantità risiede una verità maggiore, è semplicemente una idiozia, come quella del più siamo più abbiamo ragione.

Il parlamento permette al singolo incapace di proteggersi nell’anonimato, di mimetizzare la sua inettitudine fra l’inettitudine di altri mille.

Un incapace al governare o un ignorante, tutti lo vedono, e prima o poi dovrebbe essere destituito, ma questo punto, dipende sempre dal grado di moralità e di risveglio di un popolo.

La storia insegna che reggenti e dittatori incapaci fanno tutti la stessa fine e talvolta, pur essendo capaci, pagano caro un solo errore di valutazione.

In Italia purtroppo sembra che tutto debba rimanere immutato, perché il popolo in qualche modo rispecchia l’ignoranza del suo governante, e non fa nulla per modificare la situazione, ma al limite si lamenta, e quel sistema o governo potrà governare ancora cent’anni.

Credere che ogni popolo non abbia ciò che in fondo merita, è un grave errore di valutazione, un solo uomo non può asservire decine di milioni di persone con l’inganno, se questi non lo consentono.

Un popolo che sfugge alle sue responsabilità e chiede riparo dietro l’etichetta della vittima, resterà sempre schiavo. Se governa uno solo ce ne accorgiamo del suo operato, ma se governano mille, l’ignoranza del singolo si confonde con lo sfondo ed è ancora più subdolo.

Il sistema democratico ha fallito da un pezzo, rendendo la nostra Italia ingovernabile, la rallenta, la immobilizza, se uno tira da una parte, l’altro da quella opposta, e non ci si muove in nessuna direzione,  così prima o poi la fune si spezza.

Il sistema del bipolarismo ormai defunto da venti anni, rispecchia una modalità intellettuale dualistica, riflesso della mente duale, che in verità in un futuro molto prossimo saremo chiamati ad abbandonare come specie, se vogliamo sopravvivere.

Evolutivamente la nostra coscienza si dirige verso l’Unità mentre i nostri governi e governanti grufolano nei contrasti all’interno di sistemi ancora fortemente oppositivi che non servono a nulla, e sono specchietti per le allodole.

I sostenitori della vecchia democrazia, che sull’illusione democratica hanno costruito le loro fortune e stabilito le loro posizioni di potere, giocano a spaventare quella parte di popolino ignorante che ancora si fa irretire e prendere in giro parlando di Democrazia.

Alcune passate monarchie, hanno reso soddisfatto il loro popolo molto più di quanto non sia il popolo oggi, sono stati infinitamente più rispettosi nei confronti dei loro cittadini.

Questo a scuola non viene insegnato, perché i libri di storia vengono abilmente allineati in base alla forma di governo esistente, e ci insegnano la storia come una lunghe sequele di guerre, come se l’essere umano non potesse farne a meno, ma è solo un grande cavolata, poiché a scuola non si studia la vera storia dell’umanità, ma solo quella dell’occidente, (ormai si sa che la storia è scritta  dai vincitori) imponendo fin da piccoli, e con tirannia, la visione, che nell’animo dell’Uomo alberga la scintilla del guerrafondaio, allora si fa di tutto per far apparire oscurantisti e bui alcuni periodi ed eccellenti le attuali democrazie, in realtà ci sono stati e ci sono tanti popoli che non hanno mai fatto guerre, e non sanno nemmeno cosa siano.

Più i cittadini si svegliano e diventano consapevoli, meno funziona il fluido magnetico degli illusionisti, presto tutti si sottrarranno alla schiavitù e sceglieranno la via della saggezza. Anche se l’oligarchia (governo di pochi) al potere ci prova con tutti i mezzi, anche incostituzionali a non farsi più destituire.

La dittatura dell’oligarchia che stiamo vivendo al presente, è ben più pericolosa delle vecchie dittature di cui ci siamo liberati, perché è invisibile o quasi. Mentre il dittatore ti diceva in faccia come stavano le cose, adesso l’oligarchia dice al popolo che è stato lui a eleggerla e che in fondo è sempre lui a comandare. Come sarà il futuro non  lo so, ma il presente lo conosco bene.

Se l’Italia fosse abitata da un popolo più sveglio, e non da festaioli da stadio della domenica, scenderemmo in piazza a milioni, tutti i giorni, finché tutti i parlamentari non fossero rispediti a casa a calci, a lavorare davvero.

 Ancora una volta, abbiamo ciò che meritiamo perché la libertà non sta nello scegliere tra bianco e nero, ma nel sottrarsi a qualsiasi scelta prescritta.



NON SEI UNO SCHIAVO

Il mondo è la nostra ombra, non ha esistenza di per se stesso, esiste solo in quanto proiezione di ciò che siamo all’interno. Siamo in una neuro-prigione, continuiamo a pensare come oggettivo qualcosa che oggettivo non lo è, dipende invece esclusivamente da noi che ne siamo i creatori.

 La crisi esistenziali che ci stiamo procurando può contribuire alla nostra evoluzione interiore se ci sforziamo di vederne il risultato finale in senso positivo. Non tutti i mali finiscono per nuocere,ogni esperienza negativa lascia un insegnamento ben preciso che può fare evolvere la nostra coscienza,la consapevolezza,in altre parole può essere manna per la nostra anima.

Gli stati interiori di un individuo e gli eventi esterni che lo coinvolgono sono due facce della stessa medaglia.

L’accettazione di se,è un primo passo, accettarsi sempre e comunque, anche se siamo pieni di difetti, costruire una buona opinione di noi stessi, fiducia nel nostro miglioramento, rimboccarci le maniche è un lavoro duro che si protrae necessariamente nel tempo.

la fiducia in se stessi rafforza l’approvazione, l’accettazione e l’amore di se e degli altri, ma può diminuire con il rifiuto di sé, trascinando in basso inevitabilmente anche l’autostima.

Non potete giungere a conclusione di un traguardo senza pazienza, senza il coraggio di aspettare,senza la consapevolezza necessaria che è ciò che distingue gli Spiriti evoluti.

Dobbiamo spostare il centro di consapevolezza dalla mente, al Cuore che è l’organo attraverso cui si percepisce l’anima.

le emozioni negative che la mente crea come: Rabbia, invidia,risentimento, gelosia, sconforto, senso di inadeguatezza, paura, ansia, stress, sono il materiale su cui possiamo lavorare,facendo tacere la mente,cioè il nostro Ego che li alimenta.

Purtroppo la funzione dell’educazione secolare non ci educa a questo,ma vuole semplicemente adeguarvi allo schema di questo ordine sociale marcio, piuttosto che darvi la completa libertà di crescere e creare una società differente,un mondo nuovo.

Dobbiamo avere il desiderio di plasmare la nostra libertà,da adesso,altrimenti corriamo tutti il rischio di autodistruggerci. Creare una atmosfera di libertà,per vivere e scoprire automaticamente ciò che è vero,diventando più intelligenti,essere capaci di affrontare il mondo e comprenderlo,anziché semplicemente adeguarvi ad esso.

Dentro di voi,in profondità,psicologicamente parlando,dovete essere perennemente in rivolta,(una rivolta dell’anima),perché solo così si può scoprire cosa è vero e cosa è falso. Non certo chi si adegua e segue il sistema e le su tradizioni ciecamente può rappresentare la proiezione del nuovo essere. Indagare,osservare,imparare costantemente,ti farà trovare la verità,Dio,l’amore, e tanto altro,ma non puoi farlo se hai paura. Quindi devi liberartene.

In modo costante desideriamo qualcosa che ci dia un senso di sicurezza,cerchiamo la sicurezza nella società,nella tradizione,nel rapporto con la madre,il padre,con il marito ,la moglie,ed è come sforzarsi di dedicare tutti i giorni un’enorme quantità di energia mentale per tenere in piedi le sbarre della propria prigione.

 La vita fa sempre irruzione attraverso le mura della nostra sicurezza. Non esiste nessuna reale sicurezza! Compreso questo aspetto fondamentale,non vi lasciatevi ipnotizzare dalle parole,dalle abitudini,la mente deve essere libera di comprendere l’importanza costante del nuovo.

Un uomo che comincia a sentire di essere il creatore della sua realtà è pericoloso,la sua serenità non dipende più da quello che fa il governo oppure dalla crisi economica, non cerca dei capri espiatori dentro questa illusione, si è liberato dalla trappola. Allora diventa una scheggia impazzita, fuori controllo, una spina nel fianco. Un uomo che comincia a “sentire” di essere il creatore della sua realtà è pericoloso .


LA VOLONTA’ DI ESSERE LIBERI

Oggi alle nostre generazioni viene offerta una opportunità che non ha precedenti almeno negli ultimi 12.000 anni,e probabilmente da molto più tempo.

E’ l’opportunità di una evacuazione di massa dalla prigione umana. Se decidiamo di approfittarne possiamo partecipare alla Grande purificazione del pianeta terra e della mente umana che molti stanno ora sperimentando.

E’ il momento che abbiamo preparato da moltissime vite. Questa opportunità non è riservata solo ad alcuni eletti o a pochi scelti,nessuno viene scelto,siamo noi a fare le scelte. Questa trasformazione che sta per maturare è per tutti senza alcuna distinzione.

Ancora una volta sei tu ad avere il controllo,ce l’hai sempre avuto, e ce l’avrai sempre.

La gente attinge il proprio senso programmato dell’io alla fonte di base,cioè la piramide del conformismo, dell’indottrinamento che ipnotizza la nostra coscienza.

Oggi si realizzano forme ancora più sofisticate di programmazione grazie ai messaggi subliminali,specie attraverso la televisione che parla direttamente al livello subcosciente in termini che il livello cosciente non può vedere o sentire.

Quelli che lavorano per programmare la realtà umana,sanno esattamente come farlo,perchè lavorano avvalendosi di conoscenze tramandate da migliaia di anni. Si tratta delle stesse conoscenze che sono state tenute fuori dalla scena pubblica,bollando la gente, ora come pazza,ora come cattiva. Possiamo rimuovere gli strumenti di questo controllo smettendo  di uniformarci al sistema,e usando il nostro immenso potere per realizzare cambiamenti positivi.

Puoi sederti tranquillamente e visualizzare quello che vuoi creare per te stesso e lo vedrai realizzare

realizzare!

Puoi usare questa stessa tecnica, in gruppo per visualizzare e per progettare il modello di pensiero associato alla pace,all’amore,all’armonia,ecc.

Queste visualizzazioni funzionano perchè sono pensiero concentrato,e il pensiero crea tutto.

Solo se quello che desideri non è appropriato alla tua esperienza di vita,sarà bloccato da un livello più alto di te stesso.

È’ importante anche la reazione a catena di parole e comportamenti. Quando diciamo e facciamo qualcosa è come se gettassimo un sasso in uno stagno. Le onde continuano ad increspare l’acqua dopo che il sasso è sparito da un pezzo. Sottovalutiamo costantemente l’effetto sul mondo delle così dette “piccole cose”che diciamo e facciamo.

Se siamo gentili con gli altri,nella nostra vita di tutti i giorni e usiamo il potere della nostra mente per pensare amore,pace,armonia,distruggeremo le vere e profonde fondamenta che tengono su la piramide del controllo,con, la paura,la colpa,il risentimento,la competizione,l’aggressione,e soprattutto il giudizio.

Le illusioni ci controllano, pensando che sono reali,ma si tratta solo di una illusioni,e una volta che vi accorgete della manipolazione,questa smette di avere potere.

La maniera più efficace per disconnettersi dalla manipolazione dell’illusione del sistema e ridergli in faccia.

Perchè se prendiamo sul serio questo gioco,ci attacchiamo ad esso attraverso la mente,le emozioni e la paura.

Il sistema che ci circonda esiste perchè,noi crediamo che le sue illusioni siano reali,invece non dobbiamo farlo!

Il gioco della mente ha una tale presa sulla realtà,che le persone si arrabbiano,vengono ossessionate,per le stronzate più irrilevanti,e questa miopia cementa il loro culo alla ragnatela del sistema.

Non c’è nulla se non ciò che noi vogliamo( o pensiamo di volere) nella nostra esperienza,ma ciò di cui abbiamo d’avvero bisogno è avere consapevolezza di questo.

Parte 2

Un uomo e la sua scelta di Vita