L’ora nell’orologio del tempo della fine. Parte 13

Le Georgia Guidestones sarebbero un monumento misterioso, (almeno all’apparenza, o per quelli che non conoscono le profezie Bibliche), su cui sono scolpiti dieci “comandamenti” per una Nuova Era della Ragione”!.

Il primo comandamento? Diminuzione della popolazione mondiale a meno di 500 milioni di persone. Un altro aspetto della Stonehenge americana, è che gli autori sarebbero un mistero, … tranne per coloro che sanno.

Prendiamo in esame le numerose caratteristiche di questo monumento, che preannuncia un Nuovo Ordine Mondiale.

Le Georgia Guidestones sono un monumento di granito situato nel Elbert County, Georgia, noto anche come la Stonehenge americana, la gigantesca struttura è alta quasi 20 piedi, cioè poco più di 6 metri, ed è composta da sei lastre di granito, (ed ecco che si inizia con un bel 6), il dettaglio più sorprendente del monumento non è la sua dimensione, ma il messaggio inciso sopra.

Le dieci regole per una “età della ragione”, (meglio sarebbe definirla età della follia), queste regole toccano argomenti che sono associati ad un “Nuovo Ordine Mondiale”, tra cui un massiccio spopolamento, un governo unico mondiale, l’introduzione di un nuovo tipo di spiritualità, cioè una unica religione mondiale.

Gli autori di tali norme, hanno chiesto di rimanere completamente anonimi, (ormai si sa chi sono), sforzandosi di mantenere l’anonimato per più di trenta anni. Questo misterioso gruppo, ha fatto incidere un testo, che spiega le motivazioni alla base di queste regole, testo che non è stato ancora messo seriamente in esame da nessuno, mi riferisco ai media!

5720788P

Con le informazioni incise sopra, lo scopo dietro le Guidestones diventa molto chiaro, lasciando poco spazio alle ipotesi, almeno per chi non è proprio orbo, oppure in malafede! Perché il Cicap invece di occuparsi di stronzate dalla mattina alla sera, non apre una “Vera indagine” su questa realtà visibile, toccabile, leggibile e tangibile? A voi la risposta! Ma continuiamo la nostra indagine…

Le Guidestones descrivono il mondo ideale, come previsto dalle società occulte o segrete, il monumento è la prova di un collegamento esistente tra le società segrete, l’elite mondiale, e la spinta per un Nuovo Ordine Mondiale!

Le Guidestones avrebbero lo scopo di resistere alla prova del tempo comunicando certe conoscenze su diversi livelli: filosofico, politico, astronomico, ecc.. ma più che conoscenze, sono un atto di presunzione da parte di chi le ha fatte erigere.

I quattro grandi blocchi di pietra, diretti ai quattro angoli della Terra, (con una analogia con i quattro cavalieri dell’apocalisse) contiene dieci guide in otto lingue, tra cui: Inglese, Spagnolo, Swahili, hindi, ebraico, arabo, cinese e russo, un messaggio più breve è inscritto nella parte superiore della struttura in quattro lingue antiche: babilonese, greca classica, sanscrito, (india) e geroglifici egizi. Bailonia ha una certa importanza, per questi personaggi, ma lo vedremo nei prossimi articoli.

Le quattro pietre principali sono disposte a “ruota a pale” una gigante configurazione orientata ai limiti della migrazione del sole nel corso dell’anno, mostrando le posizioni estreme del sorgere del sole nel suo ciclo di 18,6 anni, come potrete notare il numero 18 è composto da tre volte 6+6+6, numero descritto nel libro dell’Apocalisse Cap. 13. Non voglio dire che il monumento sia il numero della bestia di apocalisse, ma sicuramente la numerologia usata lo richiama. Il 666 è un numero d’uomo, cioè rappresenta un uomo.

La pietra centrale ha due caratteristiche particolari: in primo luogo, la stella polare è sempre visibile attraverso un foro speciale praticato dal Sud verso il lato nord sulla pietra centrale, mentre un’altra slot o feritoia, si allinea con le posizioni del sorgere del sole in estate che in inverno, durante il solstizio e l’equinozio.

Alla base delle Guidestones si trova una tavoletta esplicativa che elenca alcuni dettagli della struttura, si menziona anche una capsula del tempo sepolta sotto di essa. I contenuti di questa capsula del tempo non sono conosciuti, se non da chi ha fatto erigere il monumento.

geor02La tavoletta di pietra sopra, spiega alcune delle caratteristiche
del monumento e dei suoi autori.
Un dettaglio molto importante oltre al fatto che la data di apertura della capsula del tempo, se esiste, non è scritta, è la profondità alla quale tale capsula è stata sepolta. Cioè a “Six feet below,” cioè a Sei, “6” piedi sotto terra, ed ecco che il numero 6 ritorna in modo prepotente!

Anche le caratteristiche astronomiche richiamano la loro importanza nella progettazione delle Guidestones. In una nazione relativamente “nuova” come quella degli Stati Uniti, i monumenti allineati con i corpi celesti, spesso sono opera di società segrete, come massonerie o simili, almeno come tali usano definirsi, ma vedremo che hanno solo la parvenza di massonerie, ma sono ben altro.

Scuole misteriche a parte, (in rete si parla tanto di scuole “Misteriche” e Caxxate varie, scusate il linguaggio), chi parla di scuole misteriche non ha capito nulla del sistema in cui vive, non ci sono scuole “misteriche” ma sette o scuole Sataniche, ecco cosa sono in realtà le scuole così dette misteriche! C’è poco mistero, e tanto satanismo, capiamoci bene, perché questa è la chiave di tutto! Ok? Ma continuiamo….

I 10 comandamenti, (meglio sarebbe dire i Dieci, Anti-Comandamenti, chi ha orecchi capisca, per una nuova età della ragione, incisi sopra questo monumento, sono i seguenti:

1)Mantieni l’Umanità sotto 500’000’000 in perenne equilibrio con la natura.

2)Guida saggiamente la riproduzione, migliorando salute e diversità.

3)Unisci l’Umanità con una nuova lingua viva.

4)Domina passione, fede, tradizione e tutte le cose con la sobria ragione.

5)Proteggi popoli e nazioni con giuste leggi e tribunali imparziali.

6)Lascia che tutte le nazioni si governino internamente, e risolvi le dispute esterne in un tribunale mondiale.

7)Evita [di fare] leggi poco importanti e funzionari inutili.

8)Bilancia i diritti personali con i doveri sociali.

9)Apprezza verità, bellezza e amore, ricercando l’armonia con l’infinito.

10)Non essere un cancro sulla terra, lascia spazio alla natura, lascia spazio alla natura.

————————–

Ad una prima analisi, queste dieci regole o comandamenti potrebbero sembrare anche corretti, ma se meditiamo, deduciamo e determiniamo sul reale significato che hanno e lo spirito del messaggio che vogliono comunicare, è totalmente anti-Dio, anti-Cristo, ma analizziamoli uno alla volta..

———

1) In Genesi cap. 1:28 è scritto l’esatto contrario! Siate fecondi è moltiplicatevi!

2) Guidare la riproduzione è contro natura! Poiché Dio, ci ha dato il libero arbitrio, (anche se lo usiamo Moolto Male), comunque è un dono di Dio, Genesi Cap 1:23, dice: Moltiplicatevi liberamente, uomo donna, animali, pesci del mare, ecc…

3) Unire l’umanità con una lingua viva, significa un Nwo, con a capo un gruppo ristretto di persone, che vuole controllare ogni aspetto della loro vita, con una sola lingua, un unico governo. Troviamo ancora un forte spirito di opposizione contro le disposizione di Dio, poiché il Signore Dio, separò le lingue, proprio per evitare una specie di NWO nel mondo antico, capeggiato da pochi individui o da un solo individuo! Mentre una società totalmente corrotta, voleva costruire una Torre alta fino ai cieli, conosciuta come torre di Babele, Genesi 11:1-9.

4) Questo pseudo-comandamento parla da se! Non si dovrebbe assolutamente dominare tutte le cose con la sobria ragione, e sapete perché? Perché la ragione esclude totalmente le cose dell’Anima e dello Spirito, come la fede in Dio, o concetto di spiritualità in generale. Quindi anche questo comandamento è totalmente Anti-Dio! Fede e Spirito sono il fondamento di ogni cosa, visibile e invisibile, mentre l’uso della sola ragione è molto materialista, piatta, lineare, esclusivamente carnale, ed esclude automaticamente lo spirito, cioè la parte del nostro Sè più profonda, il Sè superiore.

5) Questo potrebbe anche andare, ad una poco attenta osservazione, ma la legge umana è di per sé umana, e quindi fallace, imperfetta, egoista, erronea, la società odierna ne è la prova! Il che esclude automaticamente la legge di Dio!

6) Anche questo anti-comandamento si commenta da solo, perché esclude completamente Dio dalle faccende umane.

7) Evitare di fare leggi poco importanti!? del tipo? Evitare funzionari inutili!? Inutili per chi? Dipende che cosa prevedono queste leggi! Evitare funzionari inutili!?, mi sa molto di Gestapo! Chi non è funzionale al Nwo, dovrebbe essere eliminato!? Lo vedremo presto….visto le leggi che sta facendo la comunità Europea e gli Usa peggio ancora, mentre preparano i Campi Fema.

8) Vedremo sempre meno diritti e Taaanti doveri sociali, visto che sta arrivando il Microcip! Il vero Marchio della Bestia 666, e siamo solo all’inizio!  Apocalisse 13:16-18

I lavoratori di Fincantieri obbligati a mettere un microchip

9) Certo, apprezzare la bellezza, l’amore, l’armonia con l’infinito, ma guarda il caso però manca sempre Lui, il principale, cioè Dio, il Creatore…! Come lo definirei questo se non altro che spirito anti-Dio, anti-Cristo?

10) Anche questo pseudo-comandamento potrebbe funzionare, l’uomo in effetti è diventato una sorta di cancro per la Terra, ma l’essere un cancro sulla Terra, dipende dal fatto che l’uomo ha abbandonato le leggi di Dio. I dieci comandamenti dati all’uomo da Dio Padre, già ci sono, esistono da 3000 anni! Quasi nessuno li rispetta, in questa società quasi totalmente atea. Non rispettando i Dieci comandamenti, datici dal vero Dio, quello che vedete oggi con i vostri occhi è il risultato.

Il primo “comandamento” è particolarmente scioccante, in quanto prevede in sostanza che 12 persone su 13, sulla Terra dovrebbero non esistere o morire, tutti nel mondo dovranno scomparire, tranne un piccola rimanenza grande come metà dell’India.

Se la popolazione mondiale di oggi è di 7 miliardi, ci sarebbe un avanzo del 92.54%, cifre da capogiro. Ovviamente rimarrebbero in questo gruppo ristretto, soprattutto le persone più ricche della terra.

L’ultima regola delle Guidestones: “Non essere un cancro sulla terra – lascia spazio per la natura – lasciare spazio per la natura”. La natura stessa si difenderà dal cancro uomo, con le sue stesse forze Acqua, Aria, Terra, Fuoco. Senza dubbio, ma il messaggio che vuole far passare è il paragonare la vita umana al cancro, considerano l’umanità come un cancro, lo stesso cancro che hanno sfruttato per ingrassarsi, e che ora stanno impoverendo a dismisura, e non gli serve più.

Questo Obrobrio, fatto erigere, non da Cabalisti, Massoni, scuole misteriche e altre amenità simili, ma da veri Anti-Cristi, Satanisti,  più trenta anni fa, sta a significare che il progetto Nwo, è in uno stadio molto avanzato!

gg103

Come potete vedere, nella foto sopra, la prima riga, incisa a chiare lettere, da un numero ben preciso, e prevede una drastica riduzione della popolazione mondiale, l’adozione di un linguaggio nuovo nel mondo, la creazione di un tribunale mondiale e una vaga allusioni alla eugenetica.

Questo perché Dio è stato fatto scomparire dalla vita dell’uomo, senza che neanche se ne accorgesse, e al suo posto abbiamo un uomo: Materialista, egoista, arrivista, menefreghista. Al posto di Dio Padre, e Cristo, sta arrivando l’antagonista, L’anti-Cristo! Che introdurrà  presto il suo NWO!

Capito ora, quale forte connotazione anti-Dio, anti-Cristo, e cosa sta ad annunciare questo monumento? Esistono anche altri monumenti oviamente, ma questo è l’emblama più sfacciato del Nwo che sta per arrivare! Come facevano a sapere questi individui, che il loro piano si sarebbe realizzato nel tempo? Perché è stato profetizzato! Ecco perché! Conoscono le profezie meglio dei preti! Di quelli laureati in teologia!

Conoscono le profezie, meglio di tutti quelli che hanno i loro bei diplomini religiosi appesi sulle pareti, ma della Bibbia, cioè la vera parola di Dio, non sanno un Caxxo! Per non parlare delle vere tombe dello spirito, che sono le religioni!

Ho conversato l’anno scorso con un frate francescano, per più di tre ore, l’ho incontrato per caso su una panchina di un parco, (laureato in teologia ovviamente), gli ho parlato dei segni dei tempi, che Cristo sta per tornare, lo sapete cosa mi ha risposto? Che non è così, che Cristo tornerà tra duecento, trecento, cinquecento, mille anni, Cieco! Guida di Ciechi! Lo stesso Papa bergolgio il 18 agosto 2014, ha fatto la seguente dichiarazioe: Tra breve si manifesterà, ciò che Gesu Crsito ci ha rivelato nei Vangeli!

La cosa incredibile è che, questo frate francescano, probabilmente era anche in buona fede! Non conoscono nemmeno quello che dice il loro Principale,  il Vicaro di Cristo sulla Terra! Per quanto riguarda le profezie, Bibliche, era totalmente nella cecità spirituale!

Che l’uomo avrebbe deviato dalle leggi date da Dio, lo si può leggete nel capitolo 24, del Vangelo di Matteo, 2Timoteo Cap.3:1-5, (anzi procuratevi una Bibbia, Diodati possibilmente, a mio parere una tra le migliori), che presto saranno messe al bando, con l’introduzione del NWO, con a capo l’Anticristo, il Cristianesimo verrà messo al bando.

L’anti-Cristo nella Bibbia viene definito l‘uomo dell’abominio, il figlio della perdizione, colui che s’innalza sopra tutto ciò che è chiamato Dio o oggetto di adorazione, tanto da porsi a sedere nel tempio di Dio come Dio”, 2Tessalonicesi 2:3-5,.

L‘uomo ha scelto le tenebre, invece della luce di Dio e di Cristo, dei falsi maestri per farsi solleticare gli orecchi, 2Timoeo 4:3-4. Pensate a tutti quei venditori di fumo, corsi con i vari processi di energia, pseudo-corsi spirituali, e cavolate simili.

Cristo disse che non si posso servire du padroni, Dio e Mammona, cioè Dio o il denaro! (che tra l’altro è la radice di ogni male, quando viene prima di Dio).

Ci sono persone, imprenditori, che purtroppo si suicidano a causa del denaro! questo perché non ce ne mai abbastanza! Come il criceto dentro una ruota, più corre, più la ruota gira veloce! Leggete i Vangeli, e l’apocalisse, quello è il vero processo di ‘energia, la vera luce dello spirito il vero corso spirituale! Provate a farlo anche solo per semplice curiosità.

Tra breve faranno una nuova Unica-relgione Mondiale, con una moneta, un governo e una religione unica, dove introdurranno culti totalmente anti-Cristo, e la religione Cristiana verrà messa al bando! Se prima non verremo microcippati, con il marchio della Bestia 666 descritta in Apocalisse 14:9-13.

————————————-

Un marchio sulla mano destra e sulla fronte

Una qualsiasi persona può rapidamente realizzare che, anche senza essere dei sostenitori della Bibbia, occorre prendere atto di tutto ciò. Comunque, per un cristiano, tutte queste cose hanno un significato particolare, poiché riguardano le profezie. Siccome siamo imbarcati in questo ultimo viaggio della saga dell’uomo, chiedo solamente ai non credenti di considerare questi fatti in maniera razionale, e di osservarli. C’è un gruppo di potere che vuole assumere il controllo del mondo.

E’ sempre stato nei sogni delle società più o meno segrete, (per me sataniche) di manipolare ed influenzare il destino dell’uomo. In ogni caso, la vera battaglia è spirituale e il risultato è già stato determinato, che possa piacere o no. Anche  se il finale èstato già scritto, e lo deciderà Dio, Cristo, e non loro!

 

La presente crisi finanziaria condurra’ al microchip, Marchio della Bestia 666!

————————

IL MICROCHIP CHE UCCIDERA’ TUTTI GLI SCHIAVI DISOBBEDIENTI

Per alcuni, questa profezia è un richiamo all’attenzione, per altri, una chiamata all’azione, per altri ancora, una chiamata al disprezzo e all’inosservanza. Ma Dio non sarà disprezzato, e nemmeno ignorato. Nella Sua benevolenza, Egli ha avvertito l’umanità di ciò che sta per avvenire, così coloro che vogliono saranno pronti nel momento della tempesta, mentre coloro che non vogliono (ascoltate gli avvertimenti), ne saranno inghiottiti.

L’uomo materialista, egoista, menefreghista, arrivista e anti-Spirituale ormai nemico di Dio, è stato profetizzato da tutti i popoli più evoluti, per citarne alcuni, come gli indiani D’america Hopi, Maya, ma soprattutto lui, Gesù Cristo, il vero Maestro di tutti i maestri. Il figlio di Dio.

Quando mi riferisco allo spirituale, non intendo religioni, chiese, sette, gruppi ecc.. che hanno poco di cristiano, mi riferisco ai principi del Vero Cristianesimo.

I gruppi satanisti, si spacciano per Massoni! Basta pensare alla famiglia Bush, che appartine all’organizzazione Scull and Bones, ma secondo voi come potrebbe essere definito una setta simile, se non satanista?

Il Nwo, ormai è chiaro per il popolo del Web, ma quello che non ha capito la maggioranza dei cercatori di complotti, Blogger, giornalisti e scrittoti di libri, (che tra l’altro guadagnano anche parecchio dalla vendita di questi libri sul Nwo, e raccontano tutto sulla piuma con tanto di dettagli, e non sanno un caxxo sull’intero materasso, (scusate oggi sono scurrile, e nei prossimi articoli forse lo sarò di più), è che a capo di questa fottuta piramide, dove nessuno sa mai chi c’è, ce lo dice la Bibbia chi c’è, guarda il caso il libro più conosciuto, ma il più snobbato di tutti, che ormai non legge più nessuno!

Quindi chi è in cima alla piramide? L’anti-Cristo! le forze dell’anticristo, ecco chi c’è in cima a questa piramide! Non si sa ancora chi sia, ma tra non molto si presenterà al mondo intero, dopo il collasso economico totale, furbamente arriverà e si presenterà lui, come il risolutore di tutti i mali.. il salvatore, il messia, l’uomo della pace, ma che tale non è, perchè in realtà, sarà lui e la sua corte, il fautore di tutto lo sfacelo che vedremo, anche qui in Italia.

Annuncio dell’Anticristo sulla Terra

 

l’Anticristo provenire dalla Russia

La verità ce la spiattellato in faccia, ma tanto chi se ne accorge? L’umanità incosciente, ormai dorme sonni profondi, soprattutto l’occidente tele-rincoglionito!

Nel 1988, Il principe Filippo espresse il desiderio che, se si fosse reincarnato, avrebbe voluto essere “un virus mortale” in grado di ridurre la popolazione mondiale! Vi rendete conto a che livello di possessione stanno questi! Più di recente, Bill Gates ha dichiarato: “Il mondo di oggi ha 6,8 miliardi di abitanti, poi ha aggiunto:

Ora, se facciamo un ottimo lavoro su nuovi vaccini, assistenza sanitaria, servizi di salute riproduttiva, potremmo abbassarla forse del 10 o il 15 per cento, insieme con le donazioni deducibili di enormi somme di denaro per aiutare la causa dello spopolamento! Incontri segreti “dell’elite anti-Cristo, hanno avuto luogo per discutere di questi temi”.

Alcuni dei miliardari più importanti d’America si sono incontrati segretamente a considerare come la loro ricchezza potrebbero essere usate per rallentare la crescita della popolazione mondiale e accelerare il miglioramento della salute e dell’istruzione. I filantropi-satanisti, che hanno frequentato un vertice convocato su iniziativa di Bill Gates, co-fondatore, della Microsoft (Micro-cip-soft), hanno discusso per unire le forze, per superare gli ostacoli politici e religiosi, (e introdurre il Nwo), questo è il vero scopo delle loro riunioni!

Il Club comprendeva, David Rockefeller Jr, il patriarca della dinastia dei più ricchi d’America, Warren Buffett e George Soros, i finanzieri, Michael Bloomberg, il sindaco di New York, e il magnate dei media, Ted Turner e Oprah Winfrey, (anche Oprah, non ti puoi fidare prorpio di nessuno!), The Times, Domenica, 24 maggio 2009, ce lo dicono gli stessi giornali chi sono, i soggetti che hanno finanziato la Guidestone.

La seconda regola (Guida della riproduzione) richiama fondamentalmente l’interferenza di legislatori nella gestione dei nuclei familiari. Se leggiamo tra le righe, si richiede la creazione di leggi che strutturano il numero di figli per famiglia, “Migliorando”, a loro dire, “l’allevamento selettivo” (allevati come i polli), o la sterilizzazione di membri indesiderati della società, ma vi rendete conto di chi è questa gente!

Questo eugenetica verrebbe usata dal Nwo nazista, per la selezione degli individui!

Leggete cosa ha dichiarato David Rokefeller!

Alcuni credono che facciamo parte di una cabala segreta che manovra contro gli interessi degli Stati Uniti, che caratterizza la mia famiglia e me come ‘internazionalisti’ e di cospirare con altri in tutto il mondo per costruire una struttura politica ed economica globale più integrata, (Nwo), un mondo, se volete. Se questa è l’accusa, mi dichiaro colpevole, e sono orgoglioso di esserlo”. David Rockefeller,” Memorie di David Rockefeller “p.405

Le regole delle Guidestones sostanzialmente chiedono la creazione di un governo mondiale unico, governata da pochi “illuminati” con a capo l’anticristo, visto che è il loro portatore di luce, che vuole sedere al posto di Dio, ed essere adorato come tale, 2tessalonicesi 2:3-10, regolando tutti gli aspetti della vita umana, (molto probabilmente attraverso il microcip) compresa la fede, (con una nuova religione unica Mondiale), doveri sociali, economia, ecc..

Quando la folla è governato dall’ignoranza; quando la chiesa è governato dalla superstizione; e quando lo Stato governa, con la paura, prima che gli uomini possano vivere insieme in armonia e comprensione, l’ignoranza deve essere tramutata in saggezza, la superstizione in una fede illuminata, e la paura in amore.

Continua……..

Ps, diffondete queste informazioni…

ULTIMI TEMPI-La Bestia – Numero del suo Nome The Beast 666

 

 

 

L’Esperienza di pre-morte di Nicole Dron

nicole-dron

La continuazione dell’esistenza, oltre la morte fisica, è una argomento discusso, controverso, la maggioranza delle persone crede di fatto che possa esistere altro, oltre il corpo fisico, anche se non sa bene cosa. Ovviamente la scienza ufficiale, senza coscienza, incluse alcune religioni imperanti, vogliono far credere (per convenienza e ignoranza) che il corpo fisico sia solo una macchina biologica o nulla di più. L’esperienza vissuta da Nicol Dron, (una delle tante testimonianze al riguardo) dimostra il contrario. L’anima umana, meglio lo Spirito, ( è il vero Ego Sum di un individuo) che sopravvive alla morte del corpo fisico, confermando di fatto anche alcune questione sulla New Age, (che non è tutta da buttare, come alcuni sostengono), ma solo un aspeto del tutto, come una meravigliosa e semplice verità, scomoda al sistema. Questo potrebbe aprire di fatto nuovi incredibili orizzonti di consapevolezza nell’essere umano. Si tratta di una realtà invisibile,  a noi superiore , che ci riguarda molto da molto vicino, verità che pochi vogliono raccontare.

————————————————-

Questa è la storia di Nicol Dron:

Mi è stato concesso di vivere, più di 50 anni fa, un’avventura particolare che ha ampliato la mia concezione del mondo e ribaltato tutti i valori della mia vita.

È stata un’esperienza intensa e memorabile che ha toccato ogni aspetto del mio Essere e mi ha dato la certezza che la morte non esiste.

Non la dimenticherò mai perché è dentro di me ed essa mi rammenta la pienezza, lo splendore e la pace immensa di uno stato che supera qualsiasi descrizione comparando il quale le ricerche esclusive delle ricchezze materiali, della rinomanza, del potere e della gloria appaiono risibili e miserabili.

Spero che questa mia vicenda possa asciugare ogni lacrima e demistificare la morte affinché inneggi alla Vita.

—————————————————————————————————————————————-

 Quarantacinque secondi d’Eternità

images

Tutto accadde nel 1968. Tre settimane dopo la nascita del mio secondo figlio, ho avuto una grave emorragia. Sono stata ricoverata in ospedale e operata d’urgenza.

Nel corso dell’intervento (isterectomia, o ablazione dell’utero) se ne è verificata un’altra molto violenta e il cuore ha smesso di battere per circa 45 secondi con elettrocardiogramma piatto, mi è stato detto poi.

E durante quei 45 secondi ho vissuto un istante d’Eternità! Dapprima mi ricordo d’essermi trovata all’altezza del soffitto. Ero là con tutti i miei pensieri, i turbamenti e le impressioni, con tutto ciò che costituisce la profondità del mio Essere.

Ero consapevole di osservare, in contemporanea, ogni cosa da qualsiasi lato ma soprattutto provavo una sensazione nuova e incredibile: quella di esistere fuori dal mio corpo.

Vi assicuro che è qualcosa di sconvolgente sentire di esistere al di là di sé. Ho preso coscienza di essere l’abitante del mio corpo che era disteso sul tavolo operatorio. L’ho quindi guardato e non l’ho trovato bello.

Ero cadaverica, avevo dei tubi che mi uscivano dal naso e dalla bocca, non ero affatto avvantaggiata. Ma ciò non aveva più importanza perché quel corpo non era realmente me, si trattava soltanto del mio veicolo.

Ho sentito il chirurgo esclamare: «Mi sfugge dalle mani!». Questo mi è stato confermato un mese dopo da un’infermiera presente alla mia operazione.

Non sono rimasta molto in quella sala operatoria, perché ho pensato a mio marito e a mio suocero che aspettavano in sala d’attesa. Pensando ad essi, istantaneamente mi sono ritrovata vicino a loro ed ho constatato di poter attraversare i muri.

Tutto mi è parso naturale, perché subito non vi si pensa, si è soltanto nell’azione. Più tardi mi sono domandata: «Come è stato possibile? In che modo ho potuto attraversare le pareti e raggiungere la sala d’aspetto dal momento che non conoscevo nemmeno dove si trovasse?

In quella stanza non v’erano sedie. Mio marito me ne ha dato la convalida successivamente. I miei congiunti camminavano avanti e indietro mentre cercavo di manifestarmi a loro, invano. Non mi vedevano. Non comprendevo.

Provavo una sorta di disperazione nel non poter comunicare con coloro che amavo. Come ultima risorsa, ho posato la mano (del corpo più sottile nel quale mi trovavo) sulla spalla di mio suocero ed essa vi è passata attraverso!

Quindi, nello stesso tempo, ho realizzato di avere una facoltà nuova, quella di poter oltrepassare qualunque ostacolo. Non ho mai perduto la cognizione di me stessa ma avevo l’impressione di compenetrare ogni cosa tanto che mi sono trovata dentro al cuore di mio marito.

Conoscevo tutti i suoi pensieri ed anche l’essenza del suo Essere, ciò che egli valeva come uomo. La stessa cosa è avvenuta con suo padre. I miei suoceri avevano perso il loro primo figlio all’età di 25 anni: il ragazzo era annegato tentando inutilmente di salvare un amico.

Di conseguenza avevano concentrato tutto l’affetto sul loro secondo e ultimo figlio, che a quell’epoca aveva 14 anni.

Quando in seguito è diventato il mio consorte, ho avuto l’impressione di averli privati di questo unico figliolo rimasto ed ero convinta che non mi amassero per me stessa, ma soltanto in funzione della mia capacità di renderlo felice.

Questo mi faceva soffrire. Ed eccomi nel cuore di mio suocero, dove mi sono resa conto di tutta la compassione e l’affetto che aveva per me essendo in grado di percepire al di là delle mie proiezioni.

———————————————————————————————————————————-

Proiettata ad una velocità prodigiosa verso la Luce

imagess

In seguito mi trovai in un abisso di tenebre, di silenzio. Ero sola al mondo, in un nulla infinito e avrei dato tutto pur di sentire un rumore e vedere qualcosa. Non so quanto tempo sia durato quello stato. Forse una frazione di secondo? Il tempo non esisteva.

Ho pensato: “Ecco qui, ragazza mia, tu sei morta”. E tuttavia non lo ero perché sentivo di esistere. Mi era tornata alla memoria una frase che mi era stata insegnata al catechismo quando ero bambina:

“Si vive fino alla fine dei tempi, fino alla resurrezione finale”. In quel contesto, l’idea di vivere in quel nulla e in quelle tenebre mi sembrava insopportabile.

Qualcosa dentro di me ha invocato aiuto e da lontano ho visto una luce. A partire da quel momento non ero più sola al mondo. Sono stata proiettata ad una velocità prodigiosa verso quella Luce e man mano che mi avvicinavo si ingrandiva sempre più fino ad occupare tutto lo spazio.

Le tenebre si andavano rischiarando e avvertivo delle Presenze intorno a me senza vederle distintamente, ma soprattutto sentivo sorgere dal mio cuore una gioia inaudita, una gioia mille volte più grande di tutte quelle che avevo provato su questa Terra.

E sono entrata nella Luce. Là non esistono più parole… Quella Luce era talmente un oceano d’Amore, un Amore così puro, quello che si offre e non domanda nulla, un Amore-Sole, ed io ero l’Amore.

Immersa in questo oceano, totalmente compresa, appagata ed amata per ciò che ero, lontana da tutte le preoccupazioni e le agitazioni della Terra! Non avevo più coscienza del tempo e dello spazio, ma ero consapevole di Essere, di essere sempre stata.

Ho appreso di far parte di quella Luce, di essere eterna. In quella pienezza come in quella pace incommensurabile, ho compenetrato il senso delle parole: «IO SONO». Era come se, pur restando me stessa, fossi identificata con il Tutto e avessi rintracciato la mia Natura reale. Avevo ritrovato la mia Patria.

Ero l’Amore ed ero la Vita. Come condividere, mio Dio, quest’esperienza? Se ognuno di noi potesse viverla, anche per un solo istante, non ci sarebbero più miseria, violenza e guerra su questo Pianeta. Il senso stesso dell’esistenza sarebbe percepito e la bellezza sarebbe il suo compimento.

In quella Luce ho visto un giovane uomo splendente venire verso di me. Il mio cuore ha sobbalzato di gioia perché avevo riconosciuto in lui mio fratello. Quando avevo undici anni, i miei genitori avevano perso un bimbo di sette mesi. Adoravo quel piccolo, ero la sua mammina.

Dopo la sua dipartita, i miei genitori ed io avevamo provato la sofferenza così ben espressa dalle parole di Victor Hugo: “Un solo essere vi manca e tutto è deserto”. Ma in quel momento era lì e viveva! Ed io ero felice, tanto felice! Mi sono ritrovata nelle sue braccia. Era come se fosse solido e anch’io lo ero.

Comunicavamo totalmente col pensiero e con i sentimenti e gli ho “detto”: “Come sarebbero felici di vederti mamma e papà!” Mi ha risposto che ci aveva sempre seguiti e accompagnati nella nostra vita ed io ho compreso che i legami d’amore non muoiono mai.

Come potevo avere la certezza che fosse proprio mio fratello? Ovviamente, c’è una grande differenza tra le fattezze fisiche di un neonato e quelle di un adolescente. Tuttavia, io so nel modo più assoluto che era lui. Penso che si tratti di un riconoscimento fra anime…

Ho incontrato anche il fratello di mio marito, Jacques, che non avevo mai visto se non soltanto in fotografia. Sono rimasta molto sorpresa nel constatare che mi voleva bene e mi conosceva. Mi ha mostrato le circostanze del suo decesso e quanto i suoi genitori avessero sofferto, in particolare mia suocera.

Mi sono augurata di non dover mai conoscere una tale prova nelle mia vita. Per quanto riguarda certe situazioni difficili, addirittura restrittive, mi ha detto che era possibile trasformare ogni condizione avversa intorno a noi, non essendo necessario accettare tutto, ma ciò avrebbe dovuto compiersi nell’Amore.

Ho anche contattato degli Esseri che non avevo mai veduto sulla Terra e tuttavia li conoscevo e sentivo un’immensa felicità nel rivederli. Esprimevano così tanta nobiltà e rispetto che davanti a loro mi sentivo come una piccola bimba di fronte al suo insegnante verso il quale proverebbe una grande deferenza.

Essi leggevano in me come in un libro aperto e avrei voluto mostrar loro soltanto i lati positivi. Sapevo che mi accompagnano e mi guidano in questa vita.

Tutti questi incontri avvenivano in un ambiente inondato di Luce, di bellezza e di pace. Ero in un bellissimo giardino e la natura era magnifica. Persino l’erba era più verde. C’erano dei fiori diversi, di altre tonalità, i suoni stessi diventavano colori.

E questo creava un’armonia, un’unità tale che comprendevo la sacralità della vita. Tutto viveva, un semplice filo d’erba mi deliziava perché vi scorgevo ogni molecola vitale, la luce interna.

In quella condizione, ho pensato che al di là dell’afflizione e della sofferenza umana che si provano quando trapassano coloro che amiamo, dovremmo gioire di sapere che sono ritornati ai luoghi d’origine o sono in viaggio per ritrovare la Vita.

—————————————————————————————————————————-

Come hai amato e cosa hai fatto per gli altri?

images

Ho rivissuto la mia vita a ritroso, dai miei 26 anni di allora fino alla mia nascita. Accanto a me c’era un Essere di Luce, una Creatura che il nostro cuore conosce. Non posso descrivere la radianza e la forza d’Amore che emanava. Mi sono accorta in seguito che aveva anche molto senso dell’humor.

Ho udito la Sua voce che sembrava giungere dal fondo dell’Universo, una voce potente e dolce insieme, ma che non aveva niente a che vedere con il sentimentalismo. È un tono che per la Possanza amorevole e maestosa che sprigiona è in grado di restaurare le forze vive di un individuo.

Questa Voce mi ha domandato: «Come hai amato e cosa hai fatto per gli altri?» Ho compreso immediatamente l’importanza del quesito. Contemporaneamente, ho avuto la visione di una moltitudine di Esseri che imploravano con le braccia tese verso il cielo.

Sapevo che essi doloravano nei loro corpi o nei loro cuori ed io ne percepivo le profonde sofferenze. Cosa avevo fatto per loro? Non ero stata cattiva, ma non avevo nemmeno compiuto qualcosa di particolare.

Quella domanda esigeva da me più fraternità, più apertura, più disponibilità e nel medesimo tempo un maggiore incremento evolutivo della mia esistenza e di quanti mi circondavano rendendola più ardente e vera.

Esigeva, come ha detto Emerson: «di compiere tutto il bene che esiste nell’Individuo», di aiutarlo a crescere sotto tutti gli aspetti del suo Essere e capivo, nel contempo, che questo richiedeva molto Amore, quell’Amore forte e illuminato che libera dai vincoli della vita.

Domandava pure un mio mutamento, un’emersione del meglio di me operando su me stessa, al fine che tale cambiamento potesse contribuire a trasformare gli altri completandosi a loro volta.

Ho percepito allora l’Umanità come una Coscienza unica dove tutti i membri erano interdipendenti per il loro progresso e la reciproca sopravvivenza. Mi stavo risvegliando ad una responsabilità tutta nuova.

La comprensione di questi due piccoli quesiti, così semplici in apparenza, non smette di approfondirsi con il tempo.

Tutta la mia vita era là, tutte le gioie, le aspettative, le speranze e le pene che la costituivano. Ho riprovato le mie emozioni di bambina ed ho ricordato certi episodi dimenticati. Tutte le motivazioni dei miei atti erano allo scoperto. Non si può nascondere nulla. Tutto è scritto nel gran libro della vita.

È stato sconvolgente perché durante lo svolgersi di quel bilancio ero contemporaneamente colei che riviveva ogni situazione con i relativi turbamenti che l’accompagnavano ed ero anche l’Altra parte di me, quella che non viene influenzata da nulla e che è tutta Saggezza, Conoscenza, Amore e Giustizia.

Era questa pura Luce, quest’Altra mia Essenza, che valutava la mia vita e rendeva chiara ogni cosa. Ho compreso tutti i miei processi psicologici, in quale maniera agivo e apprendevo dalla vita; ho scorto ciò che mi limitava, le carenze e tante cose più sottili che non sono ancora riuscita ad esprimere in parole.

Ho preso coscienza del Bene e del Male che avevo fatto senza rendermi conto delle ripercussioni che i miei atti e i miei pensieri avrebbero avuto in me stessa e nelle persone che mi erano vicine.

Quando avevo compiuto un atto di bontà, ero nel cuore della persona a cui avevo fatto del bene e lo ricevevo di ritorno. (Potenziate dall’energia di gratitudine; ndt).

Analogamente avveniva quando ero stata sgradevole e disarmonica verso qualcuno. (In questo caso le energie di rimando sono aggravate da negatività varie come critiche, rancori, collera ecc. – ndt).

Ho percepito le medesime sofferenze che avevo inflitto ad altri ma soprattutto ho realizzato le meschinità che mi avevano condotto a questo.

Come tremiamo quando questa grande Coscienza valuta la nostra vita seguendo i criteri dell’Amore assoluto e della Saggezza!

È in quel momento che focalizziamo le nostre mancanze, le miserie e le nostre debolezze! (È il giudizio individuale che sosterremo tutti davanti al nostro Ego Divino; ndt). Ed è allora che si rimpiange amaramente di non aver vissuto nel «Vero»!

Ma questa presa di coscienza si accompagna anche alla compassione di sé poiché si scopre che l’ignoranza, la paura, i condizionamenti, le debolezze ci hanno allontanati da ciò che siamo in realtà e da quello che avremmo potuto compiere senza di essi nella vita.

Se si riesce a comprendere ciò che ci limita, la trasformazione e il rigore si impongono a noi perché è difficile mutare la paura in fiducia, l’egoismo in altruismo e via dicendo. Ci vuole il tempo ma soprattutto la volontà.

Ma io so che è la cosa più essenziale che noi siamo venuti a realizzare qui sulla Terra ed io sono in marcia su questo cammino, lottando molto spesso, «mourant de ne pas mourir» (sperando di morire ma senza troppe sofferenze; ndt) come ha detto San Giovanni della Croce, ma con la speranza della liberazione nel cuore.

Ormai il desiderio più profondo della mia vita è di ritrovare coscientemente lo stato di libertà e di pienezza che ho gustato quando sono giunta «al cuore di me stessa», in questo spazio interiore dove non ci sono più conflitti, paure, passioni, né condizionamenti, in cui non ero più prigioniera della parte emotiva né delle mie identificazioni.

Quale meravigliosa libertà in quest’oasi di pace! È certamente l’aspetto più rilevante di questa esperienza perché, a partire da tale centro di pace, che io so ormai corrispondere alla mia vera natura, ho individuato tutto ciò che in me o fuori di me poteva ostacolare questa completezza.

——————————————————————————————————————————–

Comprendevo e rinascevo

Light of the World

Mi è stata mostrata quella che sarebbe stata la mia vita al mio rientro sulla Terra. Ma prima mi era stato chiesto se avessi desiderato restare o ritornare quaggiù. Il mio Spirito avrebbe voluto rimanere ma ho pensato ai miei giovani bambini che necessitavano della loro mamma.

Mi è stato detto che quando sarei rientrata avrei dimenticato molte cose perché così doveva essere. Malgrado il mio desiderio di memorizzare tutte queste conoscenze in me, sono consapevole che molte di esse sono svanite. Non ho potuto portare con me che qualche briciola e me ne dispiace.

Le espressioni «mi è stato mostrato» o «mi è stato detto» indicano che ho ricevuto queste informazioni da un Essere (fratello, ecc.) o semplicemente dalla Grande Luce. Era come se mi trovassi in una classe d’apprendimento senza professori.

Dunque, ho visto i miei bambini crescere ed ero molto fiera di loro. Mi è stato fatto vedere che i miei suoceri e mia nonna avrebbero lasciato la Terra pressoché nello stesso periodo e che due tra loro se ne sarebbero andati a tre settimane di distanza, cosa che mi aveva colpito.

Mio suocero e mia nonna ci hanno lasciati 13 anni dopo quest’esperienza, a tre settimane esatte di intervallo uno dall’altra e mia suocera è trapassata l’anno successivo… Avevo rivelato queste informazioni a mio marito e ai miei genitori, che li avevano fortemente turbati.

Mi rammento anche di essere stata in possesso di una grande Conoscenza. In 45 secondi (ma il tempo non esisteva) ho vissuto dei millenni. Mi ricordo di aver visto dei giganti, dei sacrifici umani. Avevo ogni ragguaglio sulle civiltà scomparse tra cui Atlantide e persino su Giovanna d’Arco.

Sono al corrente di aver saputo, ma ho dimenticato quasi tutto. Mi è stato detto che Dio è la Forza, la Vita e il Movimento, che tutto è vivo nell’Universo, che all’interno del nostro Pianeta ci sono grandi cavità.

So che quando trapasserò non mi si domanderà a quale religione, filosofia o razza particolare appartengo, ma come ho amato e quello che ho fatto per gli altri perché è soltanto il modo di essere di un individuo a contare veramente.

Mi è stato pure insegnato che tutto quanto confluisce verso l’Unità è positivo e che la mia piccola vita rapportata all’eternità corrispondeva ad un battito di ciglia dell’esistenza fisica. Sono riuscita in quello stato a rinunciare ad ogni pretesa, ad ogni condizione o felicità ma solo ad «essere».

Mi è stato mostrato anche il futuro dell’Umanità. Ho visto che la nostra Terra sarebbe stata oggetto di enormi sconvolgimenti e che avremmo attraversato dure prove e grandi tribolazioni perché, pur avendo una tecnologia avanzata e molta scienza, siamo carenti di fraternità e saggezza.

Così, si è proseguito a farmi vedere tutto ciò che potrebbe arrivare SE non dovessimo cambiare. Insisto sul «SE» perché è determinante.

Mi è stato precisato che gli Umani si sarebbero trovati ad un bivio e che niente sarebbe stato ineluttabile, tutto sarebbe dipeso dalla nostra capacità di amare e di agire con buon senso.

Ho avvertito comunque l’urgenza estrema di una grande trasformazione individuale e planetaria dell’Umanità e la necessità di instaurare la pace e la tolleranza in noi e intorno a noi per vivere in armonia e nel rispetto di tutto ciò che vive.

Ma è pur vero che 32 anni fa, mentre tutto era fiorente, ho visto la disoccupazione estendersi su tutto il Pianeta, una peste devastare anche la Terra, eruzioni vulcaniche, avversità climatiche e molti altri disastri.

Ma non sono venuta per fare del catastrofismo. Conosco troppo bene il ruolo del pensiero e so che questi accadimenti arriveranno soltanto se continuiamo a vivere calpestando le leggi dell’Amore e della Coscienza.

Ho visto altresì che avevo già vissuto su questa Terra. Mi sono stati mostrati alcuni flash di altre vite e il legame che le univa tutte.

Mi è stato chiarito che si ritorna sulla Terra fintanto che non si abbia acquisito a sufficienza Amore e Saggezza poiché tutto è imperniato su un fattore evolutivo e, in quella condizione, mi era sembrato più che ovvio.

Successivamente, quando sono ritornata nel mio corpo, questo ricordo mi ha turbata parecchio, ma sono intimamente convinta che il concetto di vite «successive» non deve separare nessuno perché l’importante non è aderire ad una credenza o ad una convinzione bensì al fatto di trasformarsi.

Sul piano dell’Assoluto, al di là del tempo e dello spazio, non c’è che la vita, la Grande Vita. Ma nella nostra limitata dimensione in cui questi due fattori vengono ancora calcolati, abbiamo la consapevolezza soltanto di un segmento, di una parte di questa esistenza.

Ed essa si dispiega tra la nascita e la morte e noi pensiamo che un tale piccolo tragitto sia tutto ciò che si debba conoscere. E invece non è così.

Mi è stato pure annunciato che il Cristo sarebbe tornato sulla Terra e che il Ritorno sarebbe stato imminente. Mi ricordo di aver pianto perché avevo compreso che la Sua Venuta sarebbe stata la sola cosa che avrebbe potuto salvarci.

Il Cristo, così come ho imparato nel corso della mia esperienza, rappresenta tutta la pienezza della Vita in Tutto ciò che È. (Infatti, Lui ha detto: «Io Sono la Via, la Verità e la Vita» Gv. 14, 6 – ndt).

Ed è per questo che si manifesta come «Amore» anche in ogni Coscienza totalmente «risvegliata», libera dalle sue miserie umane.

Egli non appartiene ad alcuna religione perché è nel «cuore» di tutti. È la Presenza di Dio nell’uomo. Ho capito che soltanto Lui può salvarci da noi stessi ed evitare ulteriori guerre, sconvolgimenti e calamità.

(Per poter quindi veramente gioire del Suo Ritorno, bisogna prima averLo scoperto nell’intimo della nostra Essenza, allora sarà fugato ogni dubbio sulla Sua Identità Vera! Ndt).

———————————————————————————————————————————

Rammento pure di essermi recata di piano in piano.

Evolution-into-a-Light-body

Avevo l’impressione di penetrare profondamente nella mia coscienza e lo deducevo dalla straordinaria lucidità e comprensione che aumentavano anche all’esterno in splendore e bellezza. Mi sono trovata in una città di luce, d’oro e di pietre preziose. Era la gloria delle glorie.

Mi sentivo trasportata ed elevata al più alto livello. Ho capito ancor più profondamente il senso dei 26 anni che avevo trascorso sulla Terra e come avevo utilizzato questa opportunità.

Poi mi è stato mostrato che avrei avuto molte prove ed afflizioni nel tempo che ancora mi restava da vivere sul nostro Pianeta. Mi sono vista piangere molte volte e ho domandato il motivo di quelle esperienze dolorose.

Mi è stato risposto che le avevo concordate ed accettate prima di nascere, perché grazie ad esse, sarei cresciuta. Ho allora supplicato che mi fossero date tutte le prove necessarie per raggiungere la Meta in una sola vita, perché non avrei voluto più tornare un’altra volta.

Ho realizzato che l’inferno era quaggiù ed ero pronta alle più grandi rinunce e ai maggiori sacrifici pur di non dover ritornare. Ma mi è stato fatto comprendere che non mi si poteva caricare di un peso superiore a quanto le mie spalle avrebbero sopportato.

Può apparire stravagante o contro-natura desiderare una cosa del genere. Grazie a Dio, non sono masochista, amo la vita, ma in quello stato di coscienza sublime non avevo che un solo desiderio: quello di arrivare il più presto possibile all’obiettivo e fondermi in quel fulgore incantevole.

Nel nostro mondo, davanti alle prove, alle ambasce o alle malattie, si insorge, ci si ribella. Dall’«altro lato», se ne comprende il perché e se ne vedono i risultati. E tutto diventa chiaro.

Quando mi è stato fatto vedere un muro composto di pietre preziose, sono stata invitata a diventare come una di esse.

Poi, ho visto venire verso di me un Essere molto bello. Mi è impossibile dire se fosse un uomo o una donna, perché era virile e femminile al tempo stesso. Avevo l’impressione di conoscerlo fin dalla notte dei tempi e desideravo fondermi con lui. Gli ho detto: «Voglio sposarmi con te».

Ed ho preso coscienza che tale Essere era me, me alla fine dei tempi, me totalmente realizzata. (Ha visualizzato infatti sé stessa, riunificata con il suo semi-termine o Anima gemella, nel suo aspetto conclusivo, ad evoluzione raggiunta)

È stata una grande lezione di umiltà, perché ho misurato tutto il cammino che mi restava da percorrere per diventare l’Essere che ho visto.

Ho capito che il tempo era solo la distanza che mi separava dalla completezza di me stessa, ed ero già là, nella misura in cui fossi stata capace di vivere in prima linea con la mia Anima.

L’incapacità di manifestare la pienezza di quello che Sono, come Spirito, attira le esperienze che mi sono necessarie per acquisire ciò che mi manca. «È la ferita che guarisce» ha detto giustamente uno sperimentatore svizzero.

Mio fratello ed io ci siamo salutati. Mi ha consigliato di non parlare di questa esperienza al mio risveglio e di aspettare 17 anni a darne testimonianza perché, prima di quel tempo, sarebbe stata considerata come un trauma conseguente allo choc operatorio.

Non mi ricordo dell’uscita dal corpo, ma di esservi rientrata sì, passando per la testa ed essermici infilata come in una calza.

Ogni esperienza si era cancellata. Non ho potuto trattenerla. E per me questo è il dramma dell’esistenza.

La completezza era svanita insieme con la libertà e con la sensazione di sentirsi Uno e Tutto nello stesso tempo. Si rientra nel proprio corpo come se fosse una scatola. Ci si dimentica che gli altri sono noi e ci si fa del male reciprocamente…

Hanno dovuto svegliarmi rapidamente. Al mio risveglio avevo nelle orecchie una musica sublime, una sinfonia di grande respiro e di infinita dolcezza che mi faceva sciogliere d’Amore.

Ho provato in seguito a cercare quella musica ascoltando brani sacri e classici ma invano. Dietro quella melodia, in sottofondo, c’era un compimento, una pace maestosa, una pienezza, una Conoscenza che avrei voluto mantenere sempre in me.

Ho portato con me una briciola di Eternità e la sensazione di aver compreso ogni cosa. Tutto era andato bene.

Ma risvegliandomi si era ridestato anche il dolore (avevo un lungo taglio verticale all’addome) e tutta l’esperienza si andava affievolendo. Non riuscivo più a focalizzarla. Ne era rimasta solo una parte infinitesimale.

Questo fatto accadutomi è ormai il centro, il motore della mia vita.

Oggi posso soltanto constatare fino a che punto questa vicenda sia diventata il fulcro del mio cammino vitale. Non c’è giornata, forse nemmeno un’ora, senza che il suo ricordo si manifesti ed io so che la frequenza di queste reminiscenze non è di natura ossessiva.

Questa esperienza fa parte di me, riposa in me. Mi riempie e mi nutre. È come una forza, un ancoraggio intorno al quale tutto gravita. Un punto di riferimento per tutti i miei pensieri, le emozioni e le attività.

La percepisco come una vaga immagine concreta, un livello più sottile nella cavità del torace che mi connette alla Terra e contemporaneamente mi lega al Cielo chiedendomi solo di crescere, ma con un tale impeto che a volte risulta anche doloroso.

Forse il frutto più bello di quanto accadutomi è la sensazione di una «Presenza» che ne è anche la grande rivelazione. È l’impronta di Me stessa ritrovata.

Da allora so che l’Amore è il segreto della vita, il mistero di Dio, e so che è Lui quella Luce splendida e meravigliosa così come Lo è l’Energia che pervade l’Universo.

Io credo in una religione senza frontiere, quella dell’Amore che è nel cuore di ciascun Essere e che, al di là dei dogmi, conduce l’uomo a trasformarsi da bruco in farfalla.

Nicole Dron

Fonte: eveil-a-soi.com

Traduzione: Sebirblu.blogspot.com

Scienziato russo fotografa l’Anima

Scientists photograph soul leaving bodyPer chi crede ancora che non esista l’anima. Secondo il Dott. Konstantin Korotkov, uno scienziato russo, l’anima esiste, mostrando la prova del fatto che ci sia qualcosa oltre la morte.

La certezza che ci sia un anima, ha fatto parte della cultura umana per millenni, soprattutto nelle civiltà più antiche.

Con l’industrializzazione e l’avvento della società moderna, nella cultura occidentale, questa credenza, è praticamente scomparsa.

Ci saranno mai prove concrete a dimostrazione che l’anima esiste?

Forse qualcuno potrebbe un giorno inventare una tecnologia, che potrebbe dimostrarne l’esistenza in modo assoluto, ma al momento finché ciò non accadrà, possiamo solo osservare gli effetti di ciò che noi chiamiamo anima.

Cercare di dimostrare l’esistenza dell’anima con il metodo scientifico, è un po’ come volere vedere la gravità, si tratta più una questione di consapevolezza. La forza di gravità non la vediamo direttamente, ma sappiamo che esiste, dal fatto che se ne possono vedere suoi effetti.

Nella foto sopra è stato catturato, secondo il ricercatore russo Korotkov, I’incredibile momento di un’anima, mentre si separa dal corpo.

Lo scienziato russo afferma di aver realizzato un evento che per molti è considerato “impossibile”, come fotografare un’anima che lascia il corpo di un moribondo.

Konstantin Korotkov ha osservato l’evento mediante un metodo speciale: ha fatto uso di una telecamera bio-elettrografica, catturando l’immagine mediante una tecnica di scarica di gas. Il metodo di Korotkov è simile alla fotografia Kirlian, che cattura l’aura o “l’energia vitale” di un essere umano.

Sembra che durante l’istanza di morte, mostrata nelle foto sopra,  “l’anima”, lasci la testa per prima, e infine il cuore”.

Il seguente breve video, purtoppo solo in  inglese, mostra il lavoro della sua ricerca.

Il Dott. Konstantin Korotkov afferma: Dallo studio dell’energia meccanica, sappiamo che il concetto di anima è reale, perché quando si interrompe la materia fino ai suoi fondamenti, questa è fatta di energia.

Ghiandola pineale la sede dell’anima?

Pineal Gland

La ghiandola pineale è considerata una delle parti più importanti del sistema nervoso centrale, anche se fino a poco tempo fa era quasi avvolta nel mistero.

Sempre più studiosi ufficiali e non, si stanno rendendo conto che essenzialmente la ghiandola pineale è una antenna spirituale, “il terzo occhio” mistico di cui parlano le tradizioni antiche.

Per eoni in tutte le popolazioni e tradizioni umane, il terzo occhio è stato visto come un mezzo per raggiungere livelli più alti di coscienza, e consapevolezza, pur esistendo ed essendo presente in un corpo fisico.

La forma della ghiandola pineale, ricorda una piccola pigna (da qui il nome Pineale), si trova nei pressi del centro del cervello, tra i due emisferi, nascosta in una scanalatura in cui i due corpi talamici arrotondati si uniscono. Nell’immagine sopra puoi vedere la corrispondenza tra l’occhio di Orus, e la sede anatomica della ghiandola pineale.

Il concetto che la ghiandola pineale sia la sede dell’anima o la porta spirituale per tutti i regni di tutte le dimensioni, serve a capirne la funzionalità.

Per esempio Cartesio era ossessionato dal volere comprendere l’essenza dell’essere umano, mettendo in discussione tutto. La sua dichiarazione più famosa è: Cogito Ergo Sum. Osservò che i sensi possono essere ingannati, che la maggior parte di ciò che pensiamo di sapere è un’illusione, constatò la possibilità che la nostra identità come individui potrebbe non essere reale.

Concluse che, se era possibile avere dubbi sul reale concetto di esistenza, ci doveva essere anche qualche “cosa” capace di sperimentare questo dubbio, osservando:

Anche se l’anima si unisce con tutto il corpo, c’è una parte del corpo (la pineale) in cui questa esercita la sua funzione più che altrove … La pineale viene così sospesa tra i passaggi che contengono lo spirito animale (guida e ragione, portando sensazione e movimento) verso l’anima … Il corpo macchina è costituito in modo che ogni volta che la ghiandola viene stimolata in un modo o nell’altro, dall’anima o da qualsiasi altra causa, spinge lo spirito al cervello animale. Cartesio.

L’idea che la ghiandola pineale sia l’organo di interfaccia in cui lo spirito dell’uomo ha accesso all’anima verso il corpo umano, arriva ancora prima di Cartesio.

Per primo ne parlò Erofilo, un medico greco, trecento anni prima di Cristo.

Erofilo sezionava cadaveri e documentava ciò che osservava. Le sue specialità erano il sistema riproduttivo e il cervello.

Prima di Erofilo si credeva che la sede della coscienza umana fosse il cuore.

Erofilo sapeva bene che era il cervello il centro di controllo.

Erofilo scrisse molti volumi di anatomia con relative illustrazioni, come fece Leonardo Da Vinci secoli dopo, purtroppo il suo lavoro non è sopravvissuto alla distruzione della biblioteca di Alessandria d’Egitto, dove erano conservati i suoi manoscritti.

La ghiandola pineale viene associata a capacità paranormali, ma è estremamente vulnerabile all’ambiente circostante, allo stile di vita che rivela il nostro materialismo, molto spesso espressione di depressione e insoddisfazione.

Un ulteriore passo avanti si ebbe nel 1958. Aaron Lerner scoprì che la melatonina, (una molecola vitale) era prodotta nella ghiandola pineale da un altro neurotrasmettitore comune, la serotonina.

Lerner convalidò il fatto che la produzione di melatonina varia, fermandosi durante la luce del giorno per aumentare al buio. Si apprese che la melatonina, è responsabile del rilassamento e la regolazione del sonno.

Nei vertebrati in genere la melatonina influenza la modulazione di veglia/sonno, modelli e funzioni di stagione

Attraverso la retina dell’occhio, In molti vertebrati, compreso l’uomo, si innesca una reazione enzimatica all’interno della ghiandola pineale che regola i ritmi circadiani.

La pineale, è la chiave che apre la porta a interpretazioni metafisiche di cui gli antichi parlavano con molta saggezza.

Altri studi hanno trovato correlazioni tra la melatonina, e la pratica della meditazione yogica.


La ghiandola è visibile all’interno del cranio, attraverso i raggi X, nella maggioranza dei casi risulta calcificata.

La calcificazione è anche correlata (dimostrato anche da vari studi) da l’accumulo di fluoro.

zz pineal

 

La forma a pigna della pineale è molto interessante. Simbolicamente, non è un caso che molte organizzazioni religiose e spirituali, la usino come icona.

imagespimages

Ghiandola pineale e Crescita


La ghiandola pineale umana cresce di dimensioni fino a circa 1-2 anni di età, rimanendo stabile in seguito, anche se il suo peso aumenta gradualmente a partire dalla pubertà. Si ritiene che gli abbondanti livelli di melatonina nei bambini inibiscano lo sviluppo sessuale troppo precoce, come anche ridotti livelli di melatonina, sarebbero causa di tumori della pineale.

La calcificazione della ghiandola pineale è tipica negli adulti, ma in alcuni casi è stata osservata anche in bambini di appena 2 anni. I tassi di calcificazione della pineale, variano ampiamente da paese a paese e tendono ad aumentare con l’età.

La calcificazione si verifica nel 45% dei casi, (in studi condotti prevalentemente su popolazione americana) al 17° anno di età.

La cosa interessante sarebbe capire perché la ghiandola pineale cresce fino all’età di 1-2 anni, a causa del nostro ambiente malsano e delle nostre abitudini di vita?

La ghiandola pineale dei nostri figli viene soppressa di proposito?

I bambini sono gli esseri più spirituali che ci possano essere, in quanto non esistono in loro paure o preoccupazioni come negli adulti, appena nascono fino all’età di 3-4 anni, sono pieni di amore incondizionato. La società, il sistema in cui viviamo, gli pone successivamente, oltre ad un ambiente malsano, paure e condizionamenti.

Sarebbe interessante sapere che cosa avverrebbe se la ghiandola pineale di un bambino potesse svilupparsi in un ambiente favorevole, crescendo alle massime potenzialità.


Per aprire un portale spirituale attraverso la ghiandola pineale, è necessario avviare una pratica disintossicante, attraverso metodi quali, cambiamenti nella dieta e pratiche spirituali come la meditazione.

Ripulire la ghiandola pineale è essenziale per sviluppare capacità percettive, verso mondi spirituali, consapevolezza, coscienza.

Il risveglio della ghiandola pineale, porterebbe anche la capacità di viaggiare coscientemente in astrale, esplorare altre dimensioni. Non a caso i Medium, o chi canalizza con capacità sensitive, ha una ghiandola pineale più sviluppata rispetto al resto della popolazione.


Molti credono anche che le abilità che la ghiandola pineale offre, provengono dalla sua capacità di produrre in modo naturale il DMT (una sostanza psicadelica naturale).

La DMT (Dimetiltriptamina) viene descritta come un composto naturale diffuso in tutto il regno vegetale, (da qui l’importanza di mangiare frutta e verdura e ridurre il consumo di carne rossa).

Questo permetterebbe all’individuo di entrare in uno stato di canalizzazione o visione costante nella maggior parte del tempo, attivando questi centri speciali che ognuno possiede.

Gli sciamani ad esempio fanno uso di questa sostanza estratta da erbe, bevendo infusi che ne contengono il principio attivo, come tradizione tramandata da generazioni, attivando la capacità di percepire altre dimensioni.

Gli esseri umani quindi sarebbero capaci a livello potenziale, di sfruttare informazioni provenienti da altre dimensioni, attraverso questi viaggi cosmici e trascendere l’ego, con la possibilità di guarire da sofferenze, conflitti interiori e purificare il karma.

Anche se la calcificazione della pineale non sembra influire sulla produzione di melatonina, sembra inibisca seriamente altre funzione, come spiegato anche nell’articolo precedente.

Recenti scoperte hanno dimostrato che la menlatonina è fondamentale per il sistema immunitario, bassi livelli sono associati al cancro alla prostata e al seno, che sono poi le due cause principali di morte prematura.

Calcificazione e aggressioni ambientali


Una delle cause della calcificazione, alla ghiandola pineale, oltre a Fluoro, è l’accumulo di cristalli di fosfato di calcio, processo naturale, causato da nanobatteri.

I Nanobatteri sono minuscoli microrganismi che formano gusci di calcio fosfato intorno a se stessi, essenzialmente per proteggersi dal sistema immunitario.

Questi gusci si accumulano nella nostra ghiandola pineale e, in definitiva la calcificano. Molti ricercatori hanno formulato l’ipotesi che tale processo, potrebbe essere causa di malattie come, artrite, cancro e mal di schiena.

Purtroppo la ghiandole pineale nella maggior parte delle persone è fortemente calcificata. Finisce per diventare così calcificata, che sotto le scansioni si vede come un grumo di calcio, accecando così il nostro “terzo occhio”.

Campi elettromagnetici

Altri studi hanno mostrato che l’esposizione a un campo di 60 Hz (esattamente il tipo di corrente che fluisce attraverso la nostra rete elettrica) che riduce in modo significativo la capacità delle ghiandole pineale di generare la melatonina durante i cicli di notturni. Gli studi con soggetti umani che sono stati esposti a campi magnetici di 60Hz mostrato questa anomalia. Purtroppo siamo letteralmente circondati da campi magnetici di 60Hz nelle nostre case, al di fuori, linee elettriche a torre su quasi tutte le strade. Non c’è scampo da questo tipo di radiazione se non per le pulci e aree disabitate remote.

                  Ghiandola pineale calcificata

imagesc


Questo è causato dalle diete occidentali orribili e dai sistemi alimentari, a cui la maggior parte delle persone viene esposta, oltre che da una maggiore quantità di organismi.

Alogenuri. Sono sostanze chimiche come Flouride, cloro e bromuro.

Tutti sembrano avere effetti simili sulla ghiandola pineale, quindi è importante rimuovere queste sostanze dalla dieta.


Flouride o Fluoro

Il fluoro è magneticamente attratto dalla ghiandola pineale più di qualsiasi altra parte del corpo. Qui si formano cristalli di fosfato di calcio che si accumulano.

Il fluoro è presente nei dentifrici e acqua di rubinetto.

E ‘un veleno pesante e deve essere evitato a tutti i costi, in quanto il tessuto pineale calcifica e chiude praticamente la ghiandola.  Si dovrebbe passare a un dentifricio senza fluoro, bere acqua di sorgente o acqua filtrata.

 Come contrastare la Calcificazione

Ci sono due step per la decalcificazione, il primo passo è quello di fermare ogni ulteriore calcificazione della ghiandola pineale, causata da fattori esterni come l’uso del fluoro e fluoruro.

Il secondo passo è quello di lavorare per ridurre la calcificazione esistente e contribuire a sviluppare ulteriormente la ghiandola pineale.

Qui di seguito sono descritti dei metodi da adottare per raggiungere questi due passaggi:

Generalmente, la dieta di una persona (cibospazzatura/ bevande gasate) e stile di vita, sono causa e concausa di questa calcificazione.

Cosa evitare

Acqua

L’acqua del rubinetto contiene molte sostanze calcificanti ( se contiene fluoro come detto sopra è da evitare).

La scelta più sicura è acqua di sorgente, acqua filtrata, demineralizzata, ad osmosi, che molto spesso è meglio di quella di rubinetto.

Mercurio

Il Mercurio rovina la ghiandola pineale a causa della sua natura velenosa.

Deve essere evitato a tutti i costi. Le otturazioni dentali al mercurio contengon tossine e devono essere rimosse. Inoltre tutti i vaccini, sono contaminati con il mercurio, ad esempio, il Thimersal (conservante per vaccini a base di metil-mercurio) è molto difficile da eliminare una volta assorbito dal cervello.

Evita di mangiare pesce e gamberetti. Tonno e carne di delfino, sono particolarmente tossici in quanto contiengono alte dosi di mercurio.

In genere, più grande è il pesce, maggiore è la concentrazione di mercurio nel suo tessuto corporeo. Anche le lampadine ecologiche, dovrebbero essere usate con attenzione, quando si rompono i vapori di mercurio vengono rilasciati nella stanza e inalati.

La buona notizia è che il mercurio può essere rimosso dal corpo con l’uso quotidiano di Clorella, e spirulina, ci vuole solo tempo. Il Coriandolo un’ erba che presa quotidianamente può contribuire a rimuovere il mercurio dal tessuto cerebrale.

Pesticidi

Alcuni pesticidi sono tossici per la pineali e dovrebbero essere evitati.

Pertanto, gli alimenti biologici freschi, che non utilizzato pesticidi chimici sono da favorire.

Il cibo sano organico, con un elevato rapporto nutriente, è il cibo crudo (dieta cruda) ed è di supporto per la disintossicazione pineale.

A causa di questi pesticidi chimici nella catena alimentare, in alcune carni si possono accumulare queste sostanze chimiche.

Altre tossine

La regola è: Se qualcosa non è prodotto dalla natura, non metterlo in corpo.

Un’altra regola è: Se il nome della sostanza chimica è impronunciabile, è più probabile che faccia più male che bene.

Altre tossine includono dolcificanti artificiali (aspartame K), zucchero raffinato, Felinanina, lenanina, la  lettera E indica coloranti. Deodoranti, prodotti chimici per la pulizia, colluttori dentaIi.

Zucchero, cafeina, alcool, tabacco

In linea generale, una dieta priva di zucchero, (lo zucchero è un veleno legalizzato) caffeina, alcol e tabacco, riesce a disintossicare in buona parte il sistema. La dieta deve essere mantenuta per almeno 2 mesi. Più a lungo si mantiene la dieta anche con moderato esercizio fisico, più il vostro livello di energia aumenta, e anche i chili in eccesso vanno via lasciando il cervello libero da tossine. Questo vi darà la capacità di concentrarvi sull’attivazione della ghiandola pineale.


MSM

Zolfo organico, molto potente per la disintossicazione generale. Fa bene anche alla pelle, unghie , ossa.

Cioccolato grezzo

Il Cacao grezzo è un ottimo disintossicante della ghiandola pineale, è un buon stimolante della ghiandola pineale.

Acido citrico

Il limone o succo di limone, è un disintossicante della ghiandola pineale.

Funziona anche l’acido citrico, ma è consigliato il succo di limone.

Si possono assumere 3 cucchiai di acido citrico o un limone biologico ogni giorno, a stomaco vuoto, con acqua senza fluoro, per tre settimane.

Aglio

L’aglio è sorprendente per la decalcificazione, perchè è in grado di sciogliere il calcio e agisce come un antibiotico, aiutando il sistema immunitario.

Si possono consumare uno o due spicchi al giorno (o più se piace).

Per quanto riguarda l’alito, nessun problema, è possibile schiacciare l’aglio e immergerlo in aceto di cedro o di mele o succo di limone fresco, per smorzare l’odore. Puoi mettere il succo di limone o aceto usato per l’aglio, su l’insalata o riutilizzarlo per altri alimenti. Non lasciare che nulla vada sprecato.

Aceto di Mele

Molto buono per la disintossicazione della ghiandola pineale, in quanto contiene acido malico. In genere, gli aceti sono venduti in bottiglie di vetro, la plastica è sconsigliata.


Olio di Origano   estratto di Neem

Agiscono come un antibiotico naturale contro i gusci di calcio che nanobatteri creano intorno a sé nella ghiandola pineale.


Vitamina K1/K2.

Un super potente disintossicante, soprattutto se mescolato con vitamina A e D3, ed ha molte proprietà. Può invertire il processo di arteriosclerosi.

Permette quindi al calcio di essere rimosso dalle arterie e dalla (ghiandola pineale) e andare nel posto a cui appartiene, nell’osso. E ‘anche un potente catalizzatore per assorbimento di vitamine e minerali.

La vitamina si trova in natura in due forme:


K1 (fillochinone) si trova nei vegetali a foglia verde.

K2 (composto menachinoni) è creata dalla microflora intestinale, ottenibile anche da fonti alimentari, come fegato di pollo, tuorli d’uovo, crauti, oli marini, uova di pesce e crostacei. Anche da latticini fermentati come formaggio e burro.

Boro

Il boro è un altro disintossicante della pineale. Funziona bene anche come un dispositivo di rimozione di fluoruro.

E ‘presente nelle barbabietole, barbabietola in polvere, mescolandolo con acqua di sorgente o di altri liquidi per alimenti. 

Melatonina

Non è stato dimostrato definitivamente, ma molti credono che la melatonina aiuta a rimuovere il fluoruro dall’organismo, aumentando la decalcificazione della ghiandola pineale. Oltre alla somministrazione di melatonina, l’attività fisica durante il giorno e una dieta sana, non mangiare troppo, e la di meditazione, il rilassamento contribuiscono alla maggiore produzione di melatonina della ghiandola pineale.

 

Iodio

Lo iodio è stato clinicamente dimostrato aumentare la rimozione di fluoruro di sodio dal corpo attraverso le urine come fluoruro di calcio. La maggior parte delle diete sono carenti di questo minerale vitale, attraverso alimenti come alghe e integratori di iodio che combinano iodio e ioduro di potassio.

Tuttavia, eliminando fluoruro con lo iodio si impoverisce anche l’ apporto di calcio. Si raccomanda pertanto di prendere un supplemento di calcio e magnesio.

Tamarindo

La polpa, la corteccia e le foglie del tamarindo possono essere usati per fare tisane, eliminando i fluoruri attraverso le urine. Il tamarind è ampiamente usato nella medicina Ayurvedica e ha molte proprietà salutari positive.

Acqua distillata o filtrata

L’acqua distillata o filtrata, può aiutare la decalcificazione della ghiandola pineale.

Il blog vuole essere una risorsa che contiene tutte le informazioni utili per risvegliare il terzo occhio, che ci collega alla grande energia che collega tutti noi.

Non c’è mai stato un momento più importante per iniziare questo viaggio di risveglio, indipendentemente dalla paura, è davvero un momento importante da vivere cavalcando questa onda di energia.

Franco Adres

Articolo Precedente

 

ANIMA COSCIENZA IDENTIFICAZIONE

L’essere umano non è solo un corpo fisico, ma prima ancora un’anima, spesso ignora se stesso nella sua vera completezza. Nella sua poca consapevolezza e coscienza di sè, si autolimita, si appiattisce nel solo corpo, nel suo essere fisico. L’uomo, si identifica solo con la sua personalità, e questo lo imprigiona.  Gli aspetti che lo compongono, oltre il corpo fisico, sono ai più sconosciuti:

Corpo fisico

-Emozioni- corpo astrale

-La mente- corpo mentale

-Coscienza-anima

Il piano più basso, la personalità del corpo fisico, ha come unico obiettivo quello della sopravvivenza, il più a lungo possibile, per questo gli rimane difficile permettersi di dedicarsi all’arte, alla filosofia, alla crescita personale, e perseguire i propri sogni. L’uomo in genere ha poca coscienza di se, di essere un’anima prima che un corpo fisico, mette così al primo posto il mondo esterno  identificandosi totalmente in esso. Crediamo di essere animali che lottano per la sopravvivenza, e la cultura così detta scientifica, non fa altro che avallare questa infantile credenza.

Ci identifichiamo con il corpo, le emozioni, le idee politiche, le idee religiose, le situazioni, il ruolo sociale, la professione, gli oggetti. Leggi il seguito di questo post »

NON SEI UNO SCHIAVO

Il mondo è la nostra ombra, non ha esistenza di per se stesso, esiste solo in quanto proiezione di ciò che siamo all’interno. Siamo in una neuro-prigione, continuiamo a pensare come oggettivo qualcosa che oggettivo non lo è, dipende invece esclusivamente da noi che ne siamo i creatori.

 La crisi esistenziali che ci stiamo procurando può contribuire alla nostra evoluzione interiore se ci sforziamo di vederne il risultato finale in senso positivo. Non tutti i mali finiscono per nuocere,ogni esperienza negativa lascia un insegnamento ben preciso che può fare evolvere la nostra coscienza,la consapevolezza,in altre parole può essere manna per la nostra anima.

Gli stati interiori di un individuo e gli eventi esterni che lo coinvolgono sono due facce della stessa medaglia.

L’accettazione di se,è un primo passo, accettarsi sempre e comunque, anche se siamo pieni di difetti, costruire una buona opinione di noi stessi, fiducia nel nostro miglioramento, rimboccarci le maniche è un lavoro duro che si protrae necessariamente nel tempo.

la fiducia in se stessi rafforza l’approvazione, l’accettazione e l’amore di se e degli altri, ma può diminuire con il rifiuto di sé, trascinando in basso inevitabilmente anche l’autostima.

Non potete giungere a conclusione di un traguardo senza pazienza, senza il coraggio di aspettare,senza la consapevolezza necessaria che è ciò che distingue gli Spiriti evoluti.

Dobbiamo spostare il centro di consapevolezza dalla mente, al Cuore che è l’organo attraverso cui si percepisce l’anima.

le emozioni negative che la mente crea come: Rabbia, invidia,risentimento, gelosia, sconforto, senso di inadeguatezza, paura, ansia, stress, sono il materiale su cui possiamo lavorare,facendo tacere la mente,cioè il nostro Ego che li alimenta.

Purtroppo la funzione dell’educazione secolare non ci educa a questo,ma vuole semplicemente adeguarvi allo schema di questo ordine sociale marcio, piuttosto che darvi la completa libertà di crescere e creare una società differente,un mondo nuovo.

Dobbiamo avere il desiderio di plasmare la nostra libertà,da adesso,altrimenti corriamo tutti il rischio di autodistruggerci. Creare una atmosfera di libertà,per vivere e scoprire automaticamente ciò che è vero,diventando più intelligenti,essere capaci di affrontare il mondo e comprenderlo,anziché semplicemente adeguarvi ad esso.

Dentro di voi,in profondità,psicologicamente parlando,dovete essere perennemente in rivolta,(una rivolta dell’anima),perché solo così si può scoprire cosa è vero e cosa è falso. Non certo chi si adegua e segue il sistema e le su tradizioni ciecamente può rappresentare la proiezione del nuovo essere. Indagare,osservare,imparare costantemente,ti farà trovare la verità,Dio,l’amore, e tanto altro,ma non puoi farlo se hai paura. Quindi devi liberartene.

In modo costante desideriamo qualcosa che ci dia un senso di sicurezza,cerchiamo la sicurezza nella società,nella tradizione,nel rapporto con la madre,il padre,con il marito ,la moglie,ed è come sforzarsi di dedicare tutti i giorni un’enorme quantità di energia mentale per tenere in piedi le sbarre della propria prigione.

 La vita fa sempre irruzione attraverso le mura della nostra sicurezza. Non esiste nessuna reale sicurezza! Compreso questo aspetto fondamentale,non vi lasciatevi ipnotizzare dalle parole,dalle abitudini,la mente deve essere libera di comprendere l’importanza costante del nuovo.

Un uomo che comincia a sentire di essere il creatore della sua realtà è pericoloso,la sua serenità non dipende più da quello che fa il governo oppure dalla crisi economica, non cerca dei capri espiatori dentro questa illusione, si è liberato dalla trappola. Allora diventa una scheggia impazzita, fuori controllo, una spina nel fianco. Un uomo che comincia a “sentire” di essere il creatore della sua realtà è pericoloso .


Il potere del pensiero

La convinzione comune è credere che non possiamo avere il controllo della nostra vita, e non siamo in grado di controllare quello che ci accade,ma questo è il modo migliore per impedirci di acquisire la consapevolezza che possiamo essere ciò che vogliamo essere.

Molti di noi anche inconsapevolmente, fanno ciò che altri fanno,e seguono la strada che altri gli hanno indicato, questa è la causa che gli impedisce di esprimersi al meglio nella vita, sviluppando nuove idee, come la loro unicità vorrebbe esprimere, controllandone gli stati d’animo.

Il corpo è l’espressione della nostra anima durante la vita fisica, e la realtà esterna riflette ciò che siamo dentro. Allo stesso modo possiamo rimanere in salute o ammalarci, quindi solo ritrovando armonia all’interno della nostra anima possiamo essere ciò che vogliamo essere o fare ciò che desideriamo fare.

Il corpo fisico non è il vero io, ma è come una tuta attraverso il quale la nostra ( Anima) può fare esperienza in questo mondo fisico,anche se il nostro corpo ha una vita finita,anima è  immortale.

Il campo di energia o anima può essere positiva o negativa, a seconda dei pensieri che formuliamo, e che condividiamo nello stesso spazio intorno a noi.

Se la nostra coscienza è sintonizzata su pensieri negativi,attiveremo delle forze caotiche,che ci porteranno a vivere quei pensieri nella nostra esperienza. Sforzandoci invece di formulare pensieri positivi,creeremo quelli attrattori positivi e consapevoli allontanando dalla nostra vita le circostanze negative.

L’energia vitale,e l’anima,sono la stessa cosa, e questa è la ragione per cui tutte le cose sono in connessione,ogni cosa ha la sua vibrazione come una impronta digitale.

All’interno del nostro subconscio sono contenuti sin dalla nascita tutti i ricordi,le informazioni e le esperienze che abbiamo maturato nella vostra vita, il subconscio continua ad aggiornare la sua banca dati con ogni nostra nuova esperienza,quindi se ci sforziamo di stare bene,il mondo esteriore sarà costretto a ubbidire,e ad allinearsi al nostro stato d’animo interiore.

La realtà che ora sperimenti è il risultato di ciò che pensi,l’immagine che hai di te stesso all’interno della tua mente,si trasferisce poi a livello vibrazionale,e per ultimo in un lasso ragionevole di tempo prende forma nel mondo fisico.

Che ci piaccia o no,noi siamo la causa di noi stessi

 

Parte 2

La coscienza consapevole

La convinzione che va per la maggiore è credere che non possiamo avere il controllo della nostra coscienza e non siamo ingrado di esercitarla, questo è  il modo migliore per impedirci di acquisirla.

Molti di noi anche inconsapevolmente come un branco umano fanno ciò che altri fanno,e seguono la strada che altri gli hanno indicato, questa è la causa che ci impedisce di esprimerci al meglio nella nostra vita, invece di sviluppare  la nostra unicità  e controllare  la nostra vita.

Il corpo è l’espressione della nostra coscienza durante la vita fisica, quindi il nostro corpo riflette le abitudini mentali, e quando una disarmonia della coscienza si riflette nel corpo,( ecco che ci ammaliamo),allo stesso modo possiamo rimetterci in salute ritrovando armonia all’interno della nostra coscienza.

Il corpo fisico non è il vero io, ma è come una tuta attraverso il quale la nostra coscienza ( Anima) può fare esperienza in questo mondo fisico,anche se il nostro corpo  ha una vita finita,la notra coscienza è infinita immortale.

La nostra coscienza,il nostro io emotivo quando abbandona il corpo si dirige verso un’altro mondo, una realtà con un’altro spazio-tempo una diversa frequenza.

Il campo di energia o coscienza  consiste di infinite realtà spazio temporali ( mondi) che condividono tutte lo stesso spazio,insieme  al tuo corpo,proprio come le frequenze delle stazioni radiofoniche e televisive che condividono lo stesso spazio insieme.

In questo momento la nostra coscienza è sintonizzata su questa stazione chiamata universo fisico,insieme  a tutte le frequenze della creazione,ma non ne siamo consapevoli,perchè il nostro corpo e il cervello allontanano dalla nostra percezione  più cose di quelle che realmente vediamo e sentiamo.

L’energia e la coscienza sono la stessa cosa, e questa è la ragione per cui tutte le cose sono vive ,consapevoli  in gradiodi trattenere informazioni,ogni cosa ha la sua vibrazione come una impronta digitale,più vibriamo ad una frequenza alta più coscienza abbiamo.

All’interno del nostro subconscio sono contenuti sin dalla nascita tutti i ricordi,le informazioni e le esperienze  che abbiamo maturato nel nostro viaggio eterno,inoltre il subconscio continua ad aggiornare la sua banca dati con ogni nostra nuova esperienza.

La nostra coscienza è una serie di campi energetici vibranti che operano in un mare di energia elettromagnetica,da questo si spiega ad esempio come mai persone che vivono vicino a linee elettriche soffrono di malattie rare,che destabilizzano i campi magnetici del corpo umano e di conseguenza della  coscienza.

La realtà che ora sperimenti è il risultato di ciò che pensi,l’immagine che hai di testesso all’interno della tua mente..

Parte 3 ,Parte 4 Parte 5 Parte 6